Home Motorally A Roma la riunione con i Moto Club organizzatori dei Campionati Italiani...

A Roma la riunione con i Moto Club organizzatori dei Campionati Italiani Motorally e Raid TT 2020

37

Venerdì 24 gennaio si è tenuta a Roma, presso il Palazzo delle Federazioni Sportive Nazionali, la riunione tra lo staff tecnico del Campionato Italiano Motorally e Raid TT, il promoter Rally Managing Group (RMG) e i Moto Club organizzatori delle due competizioni tricolori. Il Presidente FMI Giovanni Copioli ha voluto salutare tutti i presenti, che hanno partecipato con attenzione e interesse all’incontro convocato dal Coordinatore del Comitato Motorally FMI, Antonio Assirelli. Erano presenti anche Gabriella Bagnaresi, Presidente di RMG, il Tecnico del Roadbook Giulio Fantoni e il Dott. Carlo Rivellini, Responsabile Sanitario dei Campionati.

Nel corso della riunione sono stati affrontati tutti gli aspetti organizzativi richiesti per preparare al meglio competizioni di alto livello. Particolare attenzione è stata posta sulla tipologia dei tracciati: l’obiettivo è quello di trovare ad ogni appuntamento il miglior compromesso tra difficoltà tecnica e divertimento per tutti i partecipanti. Inoltre è stata ribadita la priorità di predisporre le note sul roadbook in modo che, ai fini del risultato finale, sia determinante l’abilità di “navigazione” del pilota.

Di forte rilevanza, lo spirito di collaborazione venutosi a creare tra tutti i partecipanti alla riunione. In particolare, gli organizzatori hanno trasmesso le rispettive esperienze per fornire informazioni e dettagli utili a tutti. Il Campionato Italiano Motorally prenderà il via da Massa Marittima (GR) il 28 e 29 marzo mentre il primo appuntamento del tricolore Raid TT si terrà a Olbia dal 1° al 3 maggio.

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “Ho corso numerose gare nei Motorally, disciplina di cui sono un grande appassionato, e oggi ciò che più mi soddisfa è l’unione di intenti tra FMI, promoter e Moto Club organizzatori. La riunione si è tenuta a pochi giorni dalla conclusione della Dakar e dell’Africa Eco Race, in cui i piloti italiani hanno ottenuto ottimi risultati; prestazioni che evidenziano la qualità organizzativa delle nostre manifestazioni tricolori”.