Home Enduro Assoluti d’Italia Enduro. Quarta sfida a Pontremoli

Assoluti d’Italia Enduro. Quarta sfida a Pontremoli

55

Sono trascorsi quindici giorni dalla terza prova ad Arma di Taggia (IM), ma siamo nuovamente pronti a parlare di Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia Maxxis di Enduro con la quarta sfida della stagione 2019.

Ad ospitare i piloti dell’Enduro sarà Pontremoli (MS). Organizzatore dell’evento il Motoclub Pontremoli, alla sua prima direzione gara del massimo campionato tricolore. Gli uomini di Paolo Porieli hanno preparato un tracciato e tre prove speciali ad hoc per questo importante appuntamento, che accenderà già il fuoco della sfida sabato 13 aprile con lo spettacolare prologo serale. La prova, situata nel cuore del paese di Pontremoli, inizierà alle 18.00; sassi, tronchi e passaggi naturali impegneranno gli oltre 200 atleti iscritti in una speciale dalle mille sfaccettature. Ad aprire le danze saranno gli alfieri della Coppa Italia seguiti dagli Assoluti d’Italia; i piloti scenderanno in  campo in base al Ranking attuale, dal più alto a scalare. Uno dopo l’altro i piloti al via animeranno la suggestiva prova Estrema in un susseguirsi di emozioni; la sfida sarà al cardiopalma e solamente i tre migliori piloti saliranno sul podio. Al termine della prova infatti, i primi tre classificati saranno premiati sul campo gara dopo la quale i campioni distribuiranno gadget per tutti gli appassionati che accorreranno a bordo speciale.

Ma le sorprese non sono finite. Tutti i piloti, terminata la gara, saranno presso il paddock gara situato in Piazza Unità d’Italia per la Sessione Autografi.

Domenica 14 aprile, alle ore 8.30 scatterà la quarta prova della stagione. Dopo aver affrontato il prologo, i riders in gara saranno chiamati ad affrontare le tre prove speciali disposte lungo i 46 km di tracciato. Pronti via i piloti si dirigeranno verso l’Enduro Test, una speciale tutta naturale disegnata nel sottobosco, con un fondo duro di terra e sassi. Conclusa la prova in linea si farà rientro al Paddock dopo circa trenta minuti per il C.O. di assistenza (è previsto un giro ad “8”); effettuato il pit stop si tornerà all’Extreme Test prima di raggiungere l’Airoh Cross Test, un fettucciato disegnato per la prima parte in un tratto pianeggiante e per una seconda parte in una zona collinare caratterizzata da contropendenze e continui sali e scendi. Il tutto sarà ripetuto per 4 volte.

Ad animare queste impegnative prove speciali saranno i migliori atleti al mondo. Steve Holcombe e Alex Salvini sono pronti a regalare un’altra domenica da cardiopalma nella lotta per la conquista del gradino più alto dell’Assoluta. Dopo averci emozionato ad Arma di Taggia con una sfida a l’ultimo secondo, i due mattatori del campionato si presentano a Pontremoli più agguerriti che mai. Al momento, in testa al campionato c’è l’inglese Holcombe, con Salvini subito alle sue spalle distaccato di 17 punti.

Ma non solo Holcombe e Salvini. A Pontremoli torna sul palcoscenico dell’Enduro il 5 volte campione del mondo Antoine Meo che ha scelto proprio il campionato italiano per risalire in sella alle due ruote artigliate.

ASSOLUTI D’ITALIA

Oltre alla sfida per il titolo assoluto, non saranno da meno le battaglie per la conquista del titolo nazionale nelle singole categorie.

Nella 125 Tommaso Montanari (KTM TNT Corse) guida il campionato a punteggio pieno con 60 punti, seguito da Claudio Spanu (Husqvarna Osellini) e Alberto Capoferri (KTM Sissi Racing). Maurizio Micheluz (Husqvarna Osellini) e Gianluca Martini (Beta) stanno animando la 250 2t; sarà una gara tutta in salita per il pilota friulano a causa del recente infortunio alla prova inaugurale del Campionato Europeo in Portogallo. Gara di casa invece per Martini che potrebbe approfittarne per sorpassare il rivale al titolo in questa quarta prova.

Denti stretti anche per Deny Philippaerts dopo l’ infortunio della scorsa gara ad Arma di Taggia; per il momento il pilota Beta Boano è al comando della 300 ma Manuel Monni (Beta Entrophy) è subito alle sue spalle distaccato di 3 punti. Un solo punto separa invece Matteo Cavallo (Sherco CH Racing) e Thomas Oldrati (Honda Redmoto) nella “dueemezzo” quattro tempi; primato solido per Alex Salvini (Honda Redmoto) nella 450 grazie alle tre vittorie nelle precedenti manifestazioni. Alle spalle di Salvini troviamo Giacomo Redondi (Husqvarna) e Diego Nicoletti (Husqvarna). Tra i giovani, Matteo Pavoni guida la categoria Youth, classe dove questo fine settimana sarà nuovamente al via Manolo Morettini, reduce da un grande risultato al tricolore Under23/Senior; Andrea Verona è chiamato invece a difendere il primo posto della Junior dagli attacchi del principale avversario, il ventenne Enrico Zilli.

Verona, Pavoni e Zilli sono inoltre i protagonisti del Trofeo Enduro Action, riservato ai giovani piloti delle classi Youth e Junior. La classifica provvisoria vede al primo posto Verona con 55 punti, seguito a meno dieci lunghezze da Pavoni e a meno dodici da Zilli.

A Pontremoli si apriranno nuovamente le sfide dei Trofei Airoh Cross Test e X-CUP Motocross Marketing – Galfer. Nelle spettacolari contropendenze della prova fettucciata Giacomo Redondi dovrà difendere la propria leadership che lo vede al momento al comando con 48 punti contro i 40 di Alex Salvini; Steve Holcombe dovrà invece destreggiarsi tra le impervie difficoltà della prova estrema; attualmente l’inglese è in prima posizione con 53 punti, seguito da Thomas Oldrati a 47 e Alex Salvini a 40.

Motoclub e Team Indipendenti. Nelle classifiche riservate alle squadre, nei club il Sebino e il G.S. Fiamme Oro Milano sono prime a pari punti, mentre nei Team il Diligenti è primo per un solo punto sull’Osellini Husqvarna.

Leggi anche altri articoli su Enduro o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer


Federazione Motociclistica Italiana