E-Bike Enduro. Gare di alto livello a Salsomaggiore

E-Bike Enduro. Gare di alto livello a Salsomaggiore

Il Campionato Italiano E-Bike ha fatto tappa nella rinomata località di Salsomaggiore. In un panorama collinare, sono state disegnate due belle Prove Speciali: una sul dorsale della collina, con salite dure e diverse curve molto tecniche; la seconda nel bosco in classico stile enduro, con un trasferimento tra le due anch’esso decisamente impegnativo. Dopo il primo giro alcuni riders hanno addirittura richiesto di poter accorciare la durata della competizione, dai quattro giri previsti a tre, ma la Direzione Gara ha mantenuto il programma invariato, mettendo a dura prova la tenuta di tutti, mezzi compresi.

OVER 35

Come sempre molto tirata questa categoria, dove Stefano Passeri (CGDE-Polini) ha vinto con grande merito davanti a Roberto Fabbri (Fantic) e Davide Burini (Berria Mako-Polini). Il leader del campionato resta il toscano della Fantic, sotto tono rispetto alle gare precedenti e non nelle condizioni migliori.

OVER 50/60

Stefano Passeri (CGDE-Polini) ha vinto anche la Over 50, dimostrando un ottimo stato di forma e una buona condizione in questa prova di Salsomaggiore. Alle spalle del rider del Moto CLub Lumezzane sono giunti nell’ordine: Mauro Scomandi (Atala) e Gianluigi Rudelli (Hai Bike), quest’ultimo terzo di classe e 1° della Over 60.

EX-UNDER 25/35

In questa categoria riservata ai più giovani, vince nella Under 35 Thomas Oldrati (Fulgur-Polini); bellissima prova del pilota delle Fiamme Oro, ritornato per questa gara di Salsomaggiore alle E-Bike. Oldrati ha dimostrato un ottimo stato di forma, mantenendo per tutta la gara un sostenuto ritmo di “pedalata” che gli ha consentito di vincere nella categoria. Alle sue spalle Michele Bianchi (Scott), vincitore della Under 25, e Mattia Secomandi (Atala), giunto alle spalle di Bianchi sia nella Under 25 che 35. Nella Under 35 Andrea Sassoli (Husqvarna, 5°) non ha conquistato il podio ma ha mantenuto la tabella rossa di leader di campionato.

E-WOMEN

Per quasi tutta la gara è rimasta al comando Nicole Tumminello (Husqvarna), ma nell’ultimo giro un guasto tecnico l’ha retrocessa in seconda posizione sul podio, a tutto vantaggio di Michela Mazzoni (LaPiere) che è andata a vincere la categoria davanti alla Tumminello e a Rosa Galante (Giants). La targa di leader del campionato resta saldamente nelle mani di Nicole.

OPEN

Categoria molto combattuta dove a vincere è stato Giuseppe Vigani (Zundapp) davanti a Romano Vicini (Sun Ran) e Luca Grosso (Orbea). Per questa categoria Open i partecipanti sull’impegnativo tracciato sono stati leggermente agevolati rispetto agli altri concorrenti, facendo fermare i cronometri sui tempi migliori anche nell’assoluta. La targa rossa di leader resta saldamente nelle mani di Vicini che con questa prova si laurea campione con una gara d’anticipo.

VETERAN

Nella classe riservata ai veterani si è imposto Mario Ciani (Olmo), dimostrando una grande verve e una tenacia non da tutti, soprattutto visto l’impegnativo tracciato su cui ha corso.

Il prossimo appuntamento con l’Italiano E-Bike Enduro sarà per il 15 novembre a Bibbiena, in Toscana in provincia di Arezzo.