Home Motorally Botturi vince la seconda prova dell’Italiano Motorally

Botturi vince la seconda prova dell’Italiano Motorally

108

Dopo l’ottima performance del venerdì, Jacopo Cerutti ha preso una penalità di un’ora per abbandono di traxx (dispositivo di tracciamento) vedendo sfumare così la vittoria della seconda prova dell’Italiano Motorally a Montesilvano (PE); se non fosse stato per questa distrazione, avrebbe fatto il miglior tempo assoluto. La 2^ tappa Raid TT ha accolto anche la 2^ prova del Campionato Italiano Motorally con 196 i chilometri di percorso preparati dal Moto Club Lo Sherpa e 2 settori selettivi rispettivamente di 14 e 30 chilometri per 170 partenti.

Nel primo settore di giornata Jacopo Cerutti ha realizzato il miglior crono chiudendo la prova in line in 19’13” con un vantaggio di 28 secondi su Alessandro Botturi. 3^ posizione per Leonardo Tonelli, già campione 2018 nella classe 600; subito a seguire, Michele Pradelli, pluricampione italiano Trial, in sella a beta 300. La top ten si completava con il dakariano Herndez Monleon, Maurizio Gerini, Luigi Martelozzo, Andrea Rocchi, Omar Chiatti e Mirko Pavan.
Alle 11.36 in punto è partito primo pilota per il secondo settore selettivo di giornata dove ad avere la meglio è stato Maurizio Gerini con un tempo di 32’10”44 staccando di 14 secondi Mirko Gritti mentre la 3^ posizione, che doveva essere di proprietà di Jacopo Cerutti, è passata a Luigi Martelozzo, mentre il gigante di Lumezzane – Botturi – ha chiuso la top 5.

A fine serata il podio dell’assoluta si costruiva con l’oro di Alessandro Botturi, l’argento di Maurizio Gerini e il bronzo di Leonardo Tonelli. La top ten di giornata ha visto Luigi Martelozzo, Hernadez Monleon, Andrea Rocchi, Giovanni Gritti, Mirco Gritti, Michele Pradelli e Omar Chiatti. Nella Classe 50 ha portato a termine al meglio la propria performace Maikol Reboldi, mentre nella Femminile si è distinta Simona Brenz Verca davanti a Sara Lenzi , Camilla Ferzacca e Aanna Ghiraldini. Andrea Cosentino ha fatto suo l’oro nella classe 125 davanti a Raul Budellini e Andrea Gava mentre la 250 è stata appannaggio di Andrea Rocchi in vantaggio su Omar Chiatti e Filippo Tullio. Nella classe 300 Michele Pradelli ha dominato su tutti facendo scivolare al 2° e 3° gradino del podio rispettivamente Marco Job e Roberto Rossini. Alessandro Botturi, Maurizio Gerini e Hernadez Monleon hanno costituito il podio nella categoria D-450. Leonardo Tonelli si riconferma il massimo interprete nella categoria 600 per un solo secondo davanti a Luigi Martelozzo mentre il gradino più basso è andato a Giovanni Gritti. Il vicentino Niccolò Pietribiasi ha scalato il podio nella categoria Marathon seguito da Fabio Mauri e Simone Agazzi. Nella 1000 Pierluigi Valentini ha riscosso il successo mentre l’argento e il bronzo sono stati appannaggio di Marco Gandini e Valerio Saliva. Lorenzo Maestrami è stato il leader nella categoria Sport, con 36 partenti, subito seguito da Marco Degan e Federico Macchion. La Categoria Veteran ha dato ragione a Andrea Cosentino, Mirko Goi e a Davide Cominardi. Il Fast team ha guadagnato l’oro nella classifica a squadre di giornata mentre per i team indipendenti si è distinto l’Africa Dream Racing. Consegnato anche il Trofeo SoloEnduro dalle mani del patron Enzo Danesi a Lorenzo Maestrami, Stefano Dogliotti e Federico Macchioni.

Leggi anche altri articoli su Motorally o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer