Buona la prima per i Pata Talenti Azzurri FMI nel Campionato Italiano Trial 2022
L’Offroad Park di Pietramurata di Dro (Provincia di Trento) ha ospitato nel fine settimana del 23-24 aprile il primo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Trial 2022 con i Pata Talenti Azzurri FMI protagonisti. Le trialiste ed i trialisti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack si sono affermati al vertice della serie tricolore, […]

Buona la 1ª per i Pata Talenti Azzurri FMI nel Campionato Italiano Trial 2022

L’Offroad Park di Pietramurata di Dro (Provincia di Trento) ha ospitato nel weekend del 23-24 aprile il 1º incontro stagionale del Campionato Italiano Trial 2022 con i Pata Talenti Azzurri FMI protagonisti. Le trialiste ed i trialisti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack si sono affermati alla riunione della serie tricolore, lasciando Pietramurata con un bottino totale di 5 vittorie ed ulteriori 5 podi.

Nella graduatoria Femminile A le due trialiste interessate nel progetto hanno monopolizzato la scena. La Campionessa italiana e della Coppa del Mondo Trial2 Women in carica Andrea Sofia Rabino (Beta Rabino Sport – A.M.C. Gentlemen’s) ha messo a segno una perentoria doppietta, assicurandosi il successo in ambedue le giornate di gara. Entrata quest’anno a far parte del gruppo dei Pata Talenti Azzurri FMI, Alessia Bacchetta (GASGAS – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) ha vissuto il suo miglior fine settimana in carriera con un 3º posto sabato ed il secondo conseguito domenica, confermando la sua costante e progressiva crescita nella specialità.

Le vittorie dei Pata Talenti Azzurri FMI Trial sono proseguite nella TR3 125 con Mirko Pedretti (Beta – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) vincitore delle due prove programmato nel weekend. Nel giorno del sabato ha invece concluso 4º e 3º tra gli italiani Marco Turco (GASGAS – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro), l’indomani affermatosi come il vincitore della MiniTrial A davanti ad un altro Pata Talento Azzurro FMI, Etienne Giacuzzo (GASGAS – Polisportiva Pollein), secondo e reduce dal doppio-successo nell’Europeo Trial Youth International tra Spagna e Francia.

La top class TR1 ha invece riservato un doppio podio a firma Lorenzo Gandola (Beta Factory Trial Team – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro), due volte 3º tra sabato e domenica. Un 7º ed un 5º posto altresì il resoconto di Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport – A.M.C. Gentlemen’s), con Mattia Spreafico (Vertigo – BBR Offroad) sesto e 7º. Da rimarcare l’esordio nella classe TR2 del Campione Italiano TR3 125 in carica Giacomo Brunisso (Beta – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro), classificatosi dodicesimo e decimo nelle due prove di Pietramurata.

Fabio Lenzi, Direttore Tecnico Trial FMI: “Dalla graduatoria femminile e arrivata una bella compiacimento nel weekend di Pietramurata. Andrea Sofia Rabino ha sancito il suo stato di forma e le sue qualità, mentre Alessia Bacchetta ha comprovato che il lavoro iniziato il passato anno, proseguito con tanto impegno nel periodo invernale in allenamento, le ha concesso di compiere un bel progresso. Sebbene non si sia presentata al 100 % per via di uno stato influenzale accusato di recente il fine settimana di gara, domenica ha ottenuto il suo miglior risultato in carriera. Siamo veramente soddisfatti del nostro settore rosa, così come di Mirko Pedretti, piacevole conferma della TR3 125. Da wild card ha corso sabato in questa classe Marco Turco, classificandosi 3º tra i piloti italiani, riuscendo poi l’indomani a vincere la MiniTrial A con un ottimo punteggio. Per Etienne Giacuzzo da rimarcare un buon 1º giro e siamo appagati per come ha guidato malgrado un imprevisto accusato nel finale. Nella top class TR1, Lorenzo Gandola ha ottenuto due ottimi risultati considerando lo stato di forma dei suoi avversari Grattarola e Petrella. Carlo Alberto Rabino ha visto la gara di sabato condizionata da un inconveniente che lo ha costretto a due 5 nelle ultime zone, percio non ha potuto ottenere il medesimo 5º posto conseguito poi l’indomani. Mattia Spreafico ha disputato una buona 1ª giornata di gara, mentre domenica non e riuscito a far meglio del 7º posto. Parlando di Giacomo Brunisso, siamo appagati del fatto che, da un giorno all’altro, sia riuscito a migliorarsi in una classe competitiva come la TR2. Ci aspettiamo che nelle prossime prove riesca a confermare questa sua crescita e progressione da rookie della categoria“.