Home Trial Campus Trial di Pragelato tra sport e formazione

Campus Trial di Pragelato tra sport e formazione

52

Per la decima edizione, il Campus Trial di Pragelato (TO) – svoltosi da martedì 6 a giovedì 8 agosto – ha assunto la veste internazionale. La Federazione Internazionale di Motociclismo ha quindi tributato il giusto merito a questa iniziativa che già costituiva un appuntamento classico nel panorama trialistico nazionale. Anche quest’anno l’appuntamento ha visto un buon numero di presenze, tra cui quelle di due piloti giunti dalla Norvegia.

Lo staff tecnico federale era composto dal Coordinatore della Direzione Tecnica FMI, Raffaele Prisco, dal Direttore Tecnico FMI, Fabio Lenzi, dai Tecnici Francesco Iolitta, Ennio Piccolotto, Andrea Valenti, dai nuovi Tecnici Luca Cotone e Pietro Fioletti e dal Preparatore Martino Poletti; Raffaele Prisco, per il secondo anno, ha voluto essere attivamente della partita girando in moto le zone allestite per l’occasione, in modo da affiancare i Tecnici. Inoltre ha promosso un seminario/dibattito in tre appuntamenti in cui sono stati coinvolti i genitori, aspetto importante e vera risorsa dell’attività giovanile; a tale appuntamento stata invitata la Dott.ssa Caterina Turati, esperta di scienze della Formazione che sta portando avanti uno studio specifico sulla genitorialità legata allo sport e più specificamente alle discipline Motociclistiche. Questi momenti informativi sono stati estremamente apprezzati dai genitori che hanno partecipando in modo attivo e interessato al confronto operato su diversi aspetti e problematiche ricorrenti anche in altre discipline, ma che nel trial assumono contorni spesso più complessi.

Nell’obiettivo del continuo miglioramento – ha detto Prisco – abbiamo coinvolto la dott.ssa Turati, già impegnata nei nostri corsi di formazione, in modo da cominciare ad affrontare le tematiche della genitorialità. Si tratta di un aspetto imprescindibile in una corretta gestione dello sport e che introdurremo in modo più importante anche nella formazione dei quadri tecnici. Mi preme anche sottolineare il piacere di vivere questa atmosfera conviviale di sport e divertimento che è il vero spirito di questa iniziativa e che sarebbe bello che tutto lo sport motociclistico vivesse più diffusamente”. 

Presenti anche i piloti del Progetto Talenti Azzurri, fra i quali Carlo Alberto Rabino (partecipante al Mondiale Trial 125) e Alex Brancati (vincitrice della Coppa del Mondo Trial 2 Femminile nel 2018) che ha approfittato per rifinire la preparazione in vista della penultima prova del Campionato Europeo Femminile in Francia, challenge che la vede attualmente leader in classifica.

Al termine dei tre giorni a ciascun partecipante è stata consegnata una scheda valutativa redatta dai tecnici con commento e indicazioni per il prosieguo della attività, coinvolgendo dunque anche i genitori e gli accompagnatori , tutti protagonisti di questa piccola, ma davvero interessante, vacanza-studio.

Leggi anche altri articoli su Trial o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer