Conclusa la stagione 2020 nel Mondiale Trial per i Pata Talenti Azzurri FMI

Sabato 10 e domenica 11 ottobre a Lazzate (Provincia di Monza e della Brianza) è andato in scena il Gran Premio d’Italia del Mondiale Trial, atto conclusivo di una stagione 2020 che ha garantito ai giovani trialisti coinvolti nel progetto Pata Talenti Azzurri FMI l’opportunità di maturare una proverbiale esperienza nel palcoscenico internazionale. Sei sono stati i giovani atleti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack presenti al TrialGP Italy, impegnati nelle classi Trial2 e Trial125.

Partendo dalla Trial2, Lorenzo Gandola (Vertigo – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) con un nono ed un settimo posto nelle due giornate di gara si è garantito il decimo posto in campionato, confermando quanto di buono già espresso nella passata stagione. In crescita Andrea Riva (TRR – Dynamic Trial), ottavo e nono tra sabato e domenica, ottenendo un doppio piazzamento nella top-10 di buon auspicio per il futuro.

Sempre nella Trial2 hanno proseguito il loro percorso di crescita due giovani Pata Talenti Azzurri FMI: Carlo Alberto Rabino (Beta – A.M.C. Gentlemen’s, 19° e 15°) ed Andrea Gabutti (TRRS – Moto Club Lazzate, 23° e 21°), entrambi reduci dai brillanti risultati ottenuti nel Campionato Italiano Trial TR2 a Piazzatorre.

Lazzate ha inoltre offerto a Giacomo Brunisso (GasGas – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) e Mirko Pedretti (Beta – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) l’opportunità di confrontarsi nuovamente nel Mondiale Trial125 dopo la precedente esperienza vissuta in Francia ad Isola 2000, classificandosi nella top-20 nei due giorni di gara.

Come per tutti gli appuntamenti del Mondiale Trial 2020, anche a Lazzate i Pata Talenti Azzurri FMI hanno potuto contare sul supporto del service del Settore Tecnico FMI, con il van e la tenda della Federazione Motociclistica Italiana che hanno offerto loro un supporto continuativo per tutto l’arco del fine settimana. I giovani trialisti coinvolti nel progetto sono stati seguiti da Fabio Lenzi (Direttore Tecnico Trial FMI), Francesco Iolitta (Tecnico FMI) e dalla Preparatrice Atletica Laura Brandi.

Fabio Lenzi, Direttore Tecnico Trial FMI: “Gandola si è reso protagonista di una buona prestazione che gli ha permesso di concludere, così come lo scorso anno, al decimo posto in campionato. In termini di performance ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per lottare con i migliori, pertanto confidiamo gli sia di stimolo in ottica 2021. Riva a sua volta ha disputato una buona gara tra sabato e domenica, mettendo in mostra le sue qualità nel Mondiale Trial2. Da Rabino ci aspettavamo qualcosa di più considerando la crescita espressa nelle varie sessioni di allenamento, ma diversi infortuni da agosto a questa parte lo hanno un po’ condizionato. Come per Gabutti, sicuramente l’esordio in una categoria così impegnativa non è facile, pertanto entrambi hanno maturato una esperienza che servirà loro in futuro. Nella Trial125, Brunisso e Pedretti si sono confrontati in una gara rivelatasi di livello superiore rispetto alla Francia, portando a termine il weekend con riferimenti utili per accrescere il loro bagaglio tecnico. Da parte nostra, siamo molto soddisfatti dell’elevato numero di trialisti italiani che hanno preso parte al weekend di gara nelle classi Trial2 e Trial125. Ci rende estremamente orgogliosi la conquista del secondo titolo mondiale nell’ultimo triennio di Matteo Grattarola, così come il secondo posto conseguito domenica in gara nella Trial2 da Gianluca Tournour. Risultati che impreziosiscono un fine settimana a Lazzate ben organizzato, il miglior modo di concludere la stagione 2020 del Mondiale Trial.