Al Consiglio Federale FMI gli interventi del Presidente FIM Jorge Viegas, del Presidente CONI Giovanni Malagò e importanti decisioni per Moto Club e Tesserati


Venerdì 24 aprile ha avuto luogo, in video conferenza, il Consiglio Federale n. 18/2020 della Federazione Motociclistica Italiana. Nel corso dell’incontro, tenuto dal Presidente FMI Giovanni Copioli e dal Segretario Generale FMI Alberto Rinaldelli, sono intervenuti il Presidente della FIM Jorge Viegas e del CONI Giovanni Malagò. Il primo ha rivolto un saluto a tutti i presenti, augurandosi di tornare presto alle attività motociclistiche sia in Italia che nel resto del mondo. Il Presidente del Comitato Olimpico ha voluto evidenziare l’importanza delle discipline motocicliste nel panorama sportivo nazionale, rivolgendo i saluti alla dirigenza FMI, ai Moto Club, ai Tesserati e agli appassionati. Inoltre ha comunicato l’intenzione di portare il suo intervento diretto presso le autorità governative per rappresentare al meglio le esigenze di tutte le Federazioni e guidarne la ripresa il prima possibile.

Nel corso del Consiglio Federale il Presidente Copioli ha evidenziato come – in questo periodo legato all’emergenza Covid-19 – l’attività istituzionale della FMI sia proseguita ininterrottamente non solo in ogni ambito federale, ma anche e soprattutto tramite importanti confronti con le massime autorità dello Stato: ha tenuto infatti una importante video conferenza con il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, dopo aver inviato varie istanze scritte sia al predetto Ministro che al Presidente del CONI, Giovanni Malagò, ed al Presidente di Sport e Salute, Vito Cozzoli.

Grazie al fondamentale e continuo lavoro di squadra che caratterizza l’operato del Consiglio Federale, venerdì 24 aprile è stato deciso di mettere in atto numerosi interventi utili in favore di Moto Club, Tesserati, Licenziati e Impianti FMI:

  • Tutti Moto Club riaffiliati ed affiliati nel 2020 godranno di condizioni particolarmente agevolate all’atto della riaffiliazione nel 2021.
  • Per tutti coloro che hanno già ottenuto Licenza/Tessera Sport nel 2020 o che conseguiranno tali titoli entro l’anno 2020, sarà ridotto il costo delle Licenze e delle Tessere Sport per il 2021 in misura proporzionale rispetto al periodo di stop dell’attività.
  • Tutte le omologazioni che saranno rilasciate per la stagione 2020, comprese quelle già effettuate, saranno valide fino al 31122021 senza costi aggiuntivi per la stagione 2021, ad esclusione di quei casi dove, per modifica del tracciato o per interventi strutturali intervenuti dopo il rilascio della omologa 2020, sia necessaria una nuova ispezione.
  • Il Consiglio Federale ha deciso che si potrà procedere all’assegnazione di tutti i titoli nazionali e regionali 2020 anche se eventualmente svolti in prova unica, indipendentemente, quindi, dal numero delle gare inizialmente previste.

Prossimamente verranno resi noti tutti i dettagli e le specifiche di tali provvedimenti. L’insieme di questi provvedimenti, volti a favorire la ripresa dell’attività motociclistica, genera sul bilancio federale minori ricavi stimati in circa 2 milioni di euro.

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “Il diciottesimo Consiglio Federale del mio mandato ha messo in evidenza, ancora una volta, il grande spirito di squadra che caratterizza la FMI. Grazie alla disponibilità dei Consiglieri e alle proposte di tutto il mondo federale, siamo riusciti ad attuare delle misure che credo saranno efficaci e spero anche apprezzate. Prima di assumere tali decisioni abbiamo ascoltato il territorio, basti pensare che nei giorni scorsi ho avuto, in prima persona, diverse riunioni con i Comitati Regionali e con decine di Moto Club. Il mio plauso va proprio a tutti i nostri sodalizi, che non hanno solamente esposto le loro istanze in questo momento di emergenza, ma hanno suggerito idee e soluzioni. Ringrazio inoltre il Presidente FIM, Jorge Viegas, e il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, che hanno espresso vicinanza alla nostra Federazione dimostrando di voler concretamente aiutare il mondo dello sport ad essere ancora più forte una volta conclusa questa emergenza”.

 Clicca qui per scaricare il resoconto completo del Consiglio Federale 18/2020