La FMI al convegno “In moto per l’ambiente” a poche ore dal via della Valli Bergamasche Revival

La FMI al convegno “In moto per l’ambiente” a poche ore dal via della Valli Bergamasche Revival

Nel contesto della Valli Bergamasche Revival, manifestazione di Regolarità d’Epoca tenutasi nel fine settimana, sabato 18 giugno si e svolto presso lo Spazio Porta Sant’Agostino, a Bergamo, il convegno “In moto per l’ambiente”. Vi hanno partecipato Giovanni Copioli (Presidente FMI), Paolo Magri (Presidente ANCMA), Ivan Bidorini (Presidente Co.Re. FMI Lombardia), Massimo Sironi (Presidente Moto Club Scuderia Fulvio Norelli), Lara Magoni (Assessore Turismo Regione Lombardia), Loredana Poli (Assessore allo Sport Comune di Bergamo), Giorgio Deligios (Comandante Gruppo Carabinieri Forestale Bergamo), Giampiero Calegari (Presidente Comunità Montana Valle Seriana) e Oscar Fusini (Presidente ASCOM). L’incontro e stato moderato dall’Avvocato Ettore Tacchini e, in apertura, e stato ricordato Paolo Sesti, Presidente FMI dal 1996 al 2016 quanto mai legato a questo territorio e all’Enduro.

“La passione motociclistica deve coniugarsi con il rispetto del territorio” ha comunicato nel suo intervento Giovanni Copioli“La FMI lo ha capito da tanti anni e ha messo in campo molteplici azioni che da una parte favoriscono il contatto con le autorità, ad esempio nel caso di permessi da acquisire per lo svolgimento delle manifestazioni, dall’altro mirano a valorizzare le potenzialità delle persone dei Moto Club, che possono essere messe al servizio delle autorità per un impegno nella cura e nella salvaguardia del territorio stesso. In questo senso il Protocollo di Intesa con i Carabinieri e emblematico, altresi tengo a sottolineare come la nostra Commissione Ambiente sia quanto mai attiva nell ufficio di problematiche e corrispondenti soluzioni relative alla salvaguardia del territorio. Sottolineo altresi la forte unione di intenti con ANCMA, con cui abbiamo cooperato e collaboriamo per ottenere risultati importanti da un parere legislativo e non solo. Non dimentichiamo altresi il nostro impegno in protezione civile. Concludo con un doveroso ringraziamento alla Scuderia Norelli e a tutti i Moto Club, grazie a cui si puo fare diffondere la cultura della sicurezza e di un utilizzo consapevole del territorio”.

Massimo Sironi ha introdotto l’interessante confronto sulla formazione e informazione nel mondo motociclistico per agevolare la convivenza tra i diversi utenti dell’ambiente mentre Ivan Bidorini ha evidenziato le iniziative messe in atto dal Comitato Regionale FMI Lombardia per fare cosi che le discipline del fuoristrada possano essere praticate nel pieno rispetto del terreno che ospitano i piloti e gli estimatori del nostro sport. Il Comandante Giorgio Deligios (nella foto a sinistra insieme al Presidente Copioli) ha invitato la FMI nel proseguire la propria azione di sensibilizzazione dei motociclisti al rispetto del territorio e ha accolto il progetto di consolidare il rapporto dei Moto Club con il Corpo Carabinieri Forestali di Bergamo, in linea con quanto previsto dal Protocollo di Intesa nazionale.

Di sera, a seguito del convegno, il Presidente FMI Giovanni Copioli e il Presidente della Scuderia Norelli, Massimo Sironi, hanno celebrato la carriera di Alessandro Gritti consegnando al grande campione un’opera creata dallo scultore Nicola Rota simboleggiante il Moto Club Scuderia Fulvio Norelli, i 4 titoli europei e le due Valli Bergamasche vinte dall’endurista. Domenica 19 giugno, Copioli ha poi dato il via formale della Valli Bergamasche Revival.