Convincente inizio dei Pata Talenti Azzurri FMI nel Mondiale Trial 2022
La località di L’Hospitalet de l’Infant in Spagna ha ospitato, nel fine settimana dell’11-12 giugno, il primo round del Mondiale Trial 2022 con la presenza di sette Pata Talenti Azzurri FMI. In questo primo impegno iridato della stagione, le giovani trialiste ed i trialisti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack si sono […]

Convincente inizio dei Pata Talenti Azzurri FMI nel Mondiale Trial 2022

La località di L’Hospitalet de l’Infant in Spagna ha ospitato, nel weekend dell’11-12 giugno, il 1º round del Mondiale Trial 2022 con la presenza di 7 Pata Talenti Azzurri FMI. In questo 1º impegno iridato della stagione, le giovani trialiste ed i trialisti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack si sono resi protagonisti di un convincente avvio, suffragato da risultati di prestigio.

Lo testimonia la sedicenne Andrea Sofia Rabino (Beta Rabino Sport – A.M.C. Gentlemen’s), Campionessa italiana e della Coppa del Mondo Trial2 Women in carica, affermatasi subito ai vertici del Mondiale TrialGP Women. All’inizio nella top class ha concluso al 4º e 3º posto le due giornate di gara, ribadendo a chiare lettere il suo valore emerso nelle ultime stagioni su scala nazionale ed internazionale. In vista dell’inizio della Coppa del Mondo Trial2 Women, in Spagna ha corso in qualità di wild card Alessia Bacchetta (GASGAS – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro), maturando una proverbiale esperienza per il futuro con un decimo ed un dodicesimo posto nelle due giornate.

Buoni risultati pure da parte dei Pata Talenti Azzurri FMI impegnati nel Mondiale Trial3. A seguito del 9º posto di sabato, Giacomo Brunisso (Beta – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) ha concluso 5º assoluto domenica, conquistando il suo miglior risultato di sempre nella serie iridata. Doppia top-10 all’attivo pure per Mirko Pedretti (Beta – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro), decimo e 9º, mostrando un rendimento in ascesa.

3 i trialisti coinvolti nel progetto impegnati invece nel Mondiale Trial2. Lorenzo Gandola (Beta Factory Trial Team – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) ha conquistato punti preziosi per la classifica con un 7º ed un dodicesimo posto, mentre Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport – A.M.C. Gentlemen’s) ha concluso ventiquattresimo e quindicesimo. Entrato quest’anno a far parte del gruppo dei Pata Talenti Azzurri FMI, Mattia Spreafico (Vertigo Team – BBR Offroad) sabato ha ottenuto il suo miglior risultato di sempre nel Mondiale classificandosi decimo, riuscendo ad ottenere poi l’indomani un sedicesimo posto.

Fabio Lenzi, Direttore Tecnico Trial FMI: “Un inizio di stagione del Mondiale Trial positivo dove, nell’insieme, possiamo ritenerci soddisfatti, in particolar modo per i risultati dei Talenti Azzurri più giovani e dei nuovi entrati a far parte del nostro progetto. Andrea Sofia Rabino all’inizio nella TrialGP Women ha concluso quarta e terza le due giornate, dimostrando ottime doti di guida, ma pure maturità, costanza e resistenza fisica, poichè sono stati due giorni probanti con un gran caldo ed un trasferimento molto impegnativo. Questo dimostra, a parte la sua bravura, quanto sia preparata fisicamente. Un aspetto che ci rende fieri, considerando che da due anni a questa parte abbiamo impostato un programma di lavoro dedicato con la preparatrice atletica Laura Brandi che, periodicamente, monitora con dei test specifici la preparazione dei Talenti Azzurri, intervenendo quando la forma fisica non e delle migliori. Parlando di Alessia Bacchetta, i risultati non rispecchiano il suo potenziale, ma per lei e stato un fine settimana di esperienza da wild card nella TrialGP in vista dell’inizio della Trial2 Women che scatterà a luglio. Speriamo possa far tesoro degli errori per migliorare in avvicinamento di questo impegno. Nella Trial3 il 1º giorno di gara ha proposto Giacomo Brunisso e Mirko Pedretti rispettivamente in nona e decima posizione, due buoni piazzamenti condizionati tuttavia da qualche errore di eccessivamente. Il giorno successivo Brunisso ha sbagliato meno, conquistando un buon 5º posto che rappresenta il suo miglior risultato di sempre nel Mondiale. A sua volta Pedretti ha scalato una posizione concludendo 9º, tra l’altro davanti al pilota che sabato era salito sul secondo gradino del podio. Questo fa presagire che, a loro volta, possono vantare una buona preparazione atletica, sono costanti e si migliorano ogni giorno, di buon auspicio per scorgere la giusta motivazione in avvicinamento della prossima trasferta di Andorra. Per quanto concerne la Trial2, siamo molto soddisfatti delle performance di Mattia Spreafico, oltretutto nella prima giornata dove ha ottenuto un brillante decimo posto, il suo miglior risultato di sempre nel Mondiale. Siamo convinti che il suo ingresso nel gruppo dei Talenti Azzurri l’abbia aiutato a crescere e ne ha dato prova in Spagna. Carlo Alberto Rabino ha vissuto sabato un inizio stagionale piuttosto difficile, reagendo abbastanza bene l’indomani malgrado qualche errore di eccessivamente che non gli ha concesso di diminuire lo score finale. Sappiamo tuttavia che ha tutte le credenziali per poter fare decisamente meglio e lo ha comprovato nelle ultime due prove della passata stagione. Discorso similare per Lorenzo Gandola, 7º sabato, ma ha pagato domenica un secondo giro con due errori gravi alla seconda e ottava zona. Un inizio un po’ difficile per lui, ma la Trial2 e una classe molto combattuta e ci aspettiamo da parte sua una reazione d’orgoglio per la prossima prova“.

Archiviato il 1º round, i Pata Talenti Azzurri FMI torneranno in azione questo weekend a Sant Julià de Lòria per il Gran Premio di Andorra, secondo incontro del Mondiale Trial 2022.