Covid-19. La FMI apre un conto per le donazioni in favore della Protezione Civile


La Federazione Motociclistica Italiana considera il suo ruolo non solo come sportivo, ma anche sociale e di interesse e impegno collettivo. Già in passato la FMI ha attivato una collaborazione con la Protezione Civile che ha portato benefici sul territorio nazionale in caso di gravi calamità naturali. Da quelle esperienze è nato un vero e proprio protocollo di collaborazione che ci vede come uno degli Enti riconosciuti che affiancano la Protezione Civile nei momenti di difficoltà.

Per questo, in un periodo delicato come quello attuale, vista la situazione legata al Covid-19, e considerato che i motociclisti poco possono fare di pratico per intervenire se non stare a casa ed invitare tutti a farlo, comunque la FMI vuole supportare le istituzioni.

Con tale obiettivo è stato aperto un conto corrente della FMI su cui i Moto Club, i Tesserati e tutti gli appassionati possono effettuare delle donazioni. I fondi raccolti verranno interamente devoluti al Dipartimento della Protezione Civile, che da settimane è in prima linea nella lotta contro la diffusione del Coronavirus.

Grazie a questa iniziativa, la Protezione Civile avrà la possibilità di mettere ulteriori forze in campo in una sfida da vincere anche grazie al senso di responsabilità e l’unione di intenti da parte di tutti. Queste le coordinate del Conto Corrente su cui poter effettuare le donazioni:

 Intestato a: FEDERAZIONE MOTOCICLISTICA ITALIANA

IBAN: IT89E0100503309000000000822

BIC / Swift: BNL II TRR

Causale: Donazioni Covid-19

 Nei giorni scorsi, inoltre, la Nazionale di Enduro si è resa protagonista di un gesto significativo: staff tecnico e piloti hanno effettuato una donazione in favore della Croce Rossa Italiana, dimostrando vicinanza all’Organizzazione.

 Giovanni Copioli, Presidente FMI: “Abbiamo voluto dare un supporto concreto al Dipartimento della Protezione Civile aprendo un Conto Corrente grazie al quale è possibile fornire un aiuto importante. Con questa iniziativa tutti potranno rendersi protagonisti di un atto utile ad una istituzione come la Protezione Civile che si impegna ogni giorno per il bene del Paese. In queste occasioni il nostro mondo ha sempre risposto ottimamente e sono certo che accadrà anche questa volta: unire le forze è fondamentale affinché questo periodo possa essere messo alle spalle. Concludo rivolgendo un plauso alla Nazionale di Enduro per l’iniziativa in favore della Croce Rossa Italiana”.