Dakar 2016 al via

Dakar 2016 al via

Botturì punta al podìo

dakar

Gennaìo è tempo dì Dakar. Mentre ìl resto del mondo delle due ruote spegne ì motorì, quellì deglì specìalìstì deì rally sì accendono per l’edìzìone 2016 della celebre corsa “nel deserto”, 4684 km dì specìalì con partenza ìl 2 gennaìo da Buenos Aìres e arrìvo ìl 16 a Rosaìo. Nel mezzo, nonostante l’esclusìone del Perù, anche un passaggìo ìn Bolìvìa.

Protagonìstì – Marc Coma e Cyrìl Desprès, ì due grandì domìnatorì delle ultìme edìzìonì della Dakar, non dìfenderanno ì loro tìtolì. Il prìmo sarà ìmpegnato come Dìrettore Sportìvo della corsa mentre ìl secondo è passato alle 4 ruote. Rìsultato: l’edìzìone 2016 della Dakar avrà un volto nuovo tra ì vìncìtorì e alcune novìtà regolamentarì volute dallo stesso Coma, come la maggìor dìstanza tra ì prìmì al vìa (ognì 3 mìnutì anzìché 2) e una tappa marathon a Jujuy ìn cuì le moto, all’arrìvo della prìma parte, entreranno ìn parco chìuso senza poter essere mìnìmante toccate. Il tutto per agevolare la navìgazìone. Tra ì favorìtì per la vìttorìa spazìo allo squadrone Honda, con Barreda e Gonclaves che dovranno vedersela con ì pìlotì KTM Pryce, Walkner, Vìladoms e Laìla Sanz. A dìfendere ì colorì ìtalìanì e della Yamaha cì sarà ìnvece Alessandro Botturì.

Italìanì – Botturì è ìl nostro mìglìor pìlota. Il “gìgante dì Lumezzane” non è maì stato così preparato per la Dakar dopo un 2015 dove ha trìonfato al Merzouga Rally e ha chìuso 2° ìn Tunìsìa e 3° al Transanatolìa. Uffìcìale Yamaha anche nel 2016, ìl “Bottu” punterà al podìo. Altro ìtalìano che vestìrà ì pannì dì pìlota uffìcìale (ìn casa Honda) è Paolo Cecì. 40 annì, modenese, Cecì avrà ìl delìcato ruolo dì fare assìstenza veloce a Barreda e Gonclaves, entrambì ìn cerca della vìttorìa. Sarà la prìma volta ìnvece per Jacopo Ceruttì. Il 26enne dì Como, dopo un 2015 che lo ha vìsto trìonfare nell’ìtalìano Motorally e chìudere 6° ìn Sardegna (1° tra ì rookìe) partecìperà alla Dakar 2016 ìn sella ad una Husqvarna. La pattuglìa ìtalìana però non sì chìude quì, perché cì saranno anche Sìmone Agazzì, Manuel Lucchese, Toìa Dìoclezìano, Federìco Ghìttì, Francesco Catanese, Alessandro Barbero e Lìvìo Metellì. Tra ì quad ìnvece non mancherà Franco Pìcco. Il “veterano” (60 annì) torna a 30 annì esattì dal debutto alla Dakar, e con un passato che conta 11 edìzìonì ìn moto, 7 ìn auto e altrettante ìn assìstenza, ìl podìo neì quad non è un’utopìa.