Diversamente Disabili. Nel 2020 gare ospitate all’ELF CIV e al CIV Junior
Diversamente Disabili. Nel 2020 gare ospitate all’ELF CIV e al CIV Junior

Diversamente Disabili. Nel 2020 gare ospitate all’ELF CIV e al CIV Junior


L’ELF CIV apre al mondo dello sport per disabili. E lo fa attraverso la Onlus Diversamente Disabili (Di. Di.). Nel 2020 infatti il 2° round del CIV del 25-26 luglio a Misano ospiterà la gara dell’Octo Cup e dell’International Bridgestone Handy Race (Campionato Nazionale e internazionale di Motociclismo per disabili organizzato proprio dalla Di. Di.). Un’attività realizzata in condivisione con il Comitato Italiano Paralimpico, che segue il filo di quanto già fatto nelle stagioni precedenti, con gare riservate a piloti disabili presenti da diversi anni in Coppa FMI e dallo scorso anno al CIV Junior. Gare confermate all’interno del CIV Junior anche nel 2020, con l’appuntamento di Magione del 19 luglio che ospiterà anch’esso un round dell’Octo Cup.

Diversamente Disabili, nata nel 2013, è una onlus che si occupa di riavvicinare al mondo del motociclismo i ragazzi disabili, con un’attività che spazia da gare di motociclismo nazionale e internazionale, iniziative di sensibilizzazione su sicurezza ed educazione stradale nonché corsi di guida per disabili e rilascio patenti speciali AS. Tutto coinvolgendo circa 180 piloti paralimpici, senza dimenticare il Campionato Octo Cup di livello nazionale, dedicato a persone con disabilità fisiche, strutturato su due classi, 600cc e 1000cc, con gara unica ma classifiche separate. Nel 2020 il Campionato è giunto alla sua 7^ edizione. Di seguito il calendario:

– 18/19 luglio, Magione
– 25/26 Luglio Misano
– 3/4 ottobre,Vallelunga

Giovanni Copioli, Presidente FMI:Siamo orgogliosi di poter ospitare all’interno del CIV e del CIV Junior manifestazioni targate Di. Di. Quello dello sport riservato ai disabili è un mondo a cui si deve guardare con grande rispetto e ammirazione. Per quello che fanno questi ragazzi e per i progetti realizzati da un’importante associazione come Di. Di., da anni impegnata a promuovere lo sport per disabili con grandi risultati. Ringraziamo anche il Comitato Italiano Paralimpico, con il quale abbiamo condiviso quest’attività