Dust’N Sardinia. Missione compiuta!

Dust’N Sardinia. Missione compiuta!

Missione compiuta per i ragazzi di Dust’N Sardinia che, malgrado la situazione Covid-19, le conseguenti necessità organizzative e un’estate al suo ultimo fine settimana, sono riusciti portare a termine con grande soddisfazione l’atteso evento. Una manifestazione a scopo benefico perché l’organizzazione ha consegnato una sedia Job all’amministrazione di Arbus, per l’accesso al mare delle persone con disabilità, acquistata con parte dei proventi delle iscrizioni.

Si è trattato forse dell’edizione più dura per gli organizzatori, che hanno dovuto fronteggiare incertezze, spostamenti di date ed evidenti necessità di tutela sanitaria, tuttavia si può considerare anche quella che più incarna lo spirito che anima i quattro sardi Nicola Manca, Alessio Ferrari, Tommaso Cannas ed Edoardo Proietti: l’audacia.

Non fare la quarta edizione non era nei loro piani e così con il moto club Sa Palestra, e con l’aiuto della Commissione Turismo e Tempo Libero della Federazione Motociclistica Italiana ed il supporto del Responsabile Turismo Esperienziale Massimo Tamburelli, sono andati avanti a tutto gas, e il tutto si è svolto magnificamente il 18, 19 e 20 settembre.

I 15 partecipanti ammessi, a fronte di oltre un centinaio di candidature, provenivano da tutta Italia, dalla Svizzera e dalla Spagna: fra loro, come da tradizione, si è instaurato un profondo legame di amicizia e complicità, sugellato dalle notti stellate, dalla fatica e dalla passione condivisa, dallo stile inconfondibile che viene richiesto per affrontare gli oltre 500 km di sterrati.

Viste le tante richieste, gli organizzatori stanno lavorando a un secondo livello per l’anno 2021, al quale si potrà accedere una volta completata almeno un’edizione di Dust’n Sardinia: un’edizione ancora più impegnativa ed affascinante, di 4 giorni anziché tre, della quale per ora non rivelano altri dettagli.

Fra pochi giorni partirà l’evento gemello della Dust’N Sardinia, AUDAX1000, già soldout da tempo, che si svolgerà il 2/3/4 ottobre per 1000 km fra le strade (questa volta asfaltate) dell’isola.