Home editoriale Enduro, la Campania si rinnova

Enduro, la Campania si rinnova

392

La Campania adotta la formula all in one unificando nel proprio campionato di Enduro l’Enduro Sprint il Minienduro e l’Epoca.
Le classi Minienduro e Sprint percorreranno unicamente la PS ritenuta più idonea e non effettueranno trasferimenti su strade aperte al traffico.
Si tratta di Campionati e non Trofei che produrranno Campioni Regionali e quindi anche riconosciuti per i Voti Plurimi e che per la classe Epoca daranno anche punteggio Ranking.
(Vedi Regolamento End. 2018 -Campania)

Il Co.Re Campania ha anche adottato una tabella di valutazione molto ben dettagliata degli organizzatori divisa in sei macro temi , che verrà utilizzata per la nuova stagione come traccia da seguire per sviluppare la gara ideale.
La tabella di valutazione  sarà compilata gara per gara a cura del DdG, del coordinatore di settore ed un rappresentante dei piloti partecipante scelto a sorteggio, ad esclusione di quello del moto club organizzatore.
In questa tabella si valutano :

  1. Organizzazione & Logistica
  2. Paddock
  3. Segreteria (che sicuramente sarà gestita dagli organizzatori )
  4. Percorso
  5. Prove Speciali
  6. Personale Gara
    (Vedi scheda valutazione)

    Il settore giovanile è quello che preoccupa di più e non solo in Campania ed a tal proposito il Co. Re. Campania si impegna a costituire, con la disponibilità degli organizzatori (M.C.), una struttura atta a far conoscere le discipline del fuoristrada con la presenza di Istruttori FMI e la possibilità di far provare le moto in dotazione al Comitato stesso.
    La fase di preparazione al evento sarà supportata dal Comitato attraverso adeguata informativa con le scuole primarie del territorio.

    In bocca al lupo