La FMI entra nell’Associazione Motor Valley


Riunire i grandi brand motoristici dell’Emilia Romagna, i musei aziendali, le collezioni private, i circuiti, scuole di guida e organizzatori di eventi di stampo motoristico della regione. E’ questo l’obiettivo dell’Associazione Motor Valley, presieduta dall’Amministratore Delegato di Ducati, Claudio Domenicali, e di cui la Federazione Motociclistica Italiana è appena entrata a far parte in qualità di socio sostenitore.

Dal punto di vista industriale, in Emilia Romagna la filiera motoristica si articola in 16.500 imprese per oltre 66mila addetti. Inoltre la Terra dei Motori ospita annualmente eventi internazionali e nazionali di grande richiamo (dalla Moto GP alle tante rievocazioni storiche) e rappresenta una vera e propria eccellenza italiana di cui la FMI fa parte viste le numerose attività – sportive e non – organizzate nella regione. Una sinergia, quella tra la Federazione e la Motor Valley, che si pone l’obiettivo di dare vita a iniziative e progetti condivisi.

Giovanni Copioli, Presidente FMI“Entrare a far parte della Motor Valley è per noi della FMI, motivo di orgoglio e stimolo per renderci ancora più operativi in un territorio unico e strategico per il nostro settore. La Motor Valley è tradizionalmente terra di realtà industriali conosciute in tutto il mondo, ma anche patria di intere generazioni di piloti che hanno portato e portano orgoglio all’Italia con i loro prestigiosi risultati. Come FMI siamo particolarmente attenti alla crescita di questi talenti e, non a caso, abbiamo da tempo come Centro Tecnico Federale, l’autodromo WMC di Misano. Con il nuovo Presidente di Motor Valley, Claudio Domenicali, condividiamo obiettivi e soprattutto una genuina passione e credo che riusciremo presto a concretizzare progetti di reciproca soddisfazione”.

“Motor Valley rappresenta l’eccellenza del Made in Italy nella filiera automotive e industriale; l’associazione mostra la capacità di un territorio di fare rete e valorizzare le peculiarità che lo contraddistinguono a livello internazionale, facendo perno sull’industria dei motori, cuore pulsante dell’economia regionale, e sul prestigio e valore delle proprie università. – ha dichiarato oggi – nel corso della presentazione del Motor Valley Fest 2020 di Modena – Claudio Domenicali, Presidente Motor Valley – Siamo felici ed orgogliosi di avere con noi anche un Istituzione come la Federazione Motociclistica Italiana, che completa, valorizza e ufficializza ulteriormente il già prestigioso elenco, composto da 4 autodromi internazionali, 6 centri di formazione specializzati, 6 Case Costruttrici, 15 musei, 16 collezioni, 9 operatori del settore e 188 team sportivi”.