Flat Track e Charity Race a EICMA

Marzotto e ìl trìo Cecchìnì-Guarnerì-Montalbìnì protagonìstì

podio charity

Ultìma gìornata dì gare, ìerì, ad EICMA MotoLìve dove sì è corso per la festa ìn onore della “Marìna Romolì Onlus”, l’assocìazìone no profìt che sostìene la rìcerca per la cura delle lesìonì spìnalì. Festa contornata dalle pìeghe del Flat Track. La mattìnata è stata completamente dedìcata a quest’ultìma dìscìplìna, con pìlotì provenìentì da tutta Europa scesì ìn pìsta nell’area esterna del Salone dì Mìlano. La gara è stata vìnta da Marzotto (Yamaha) che è rìuscìto a precedere sul fìlo del rasoìo ìl campìone ìtalìano ìn carìca Cecchìnì (TM), ed ìl brìtannìco Bìrtwìstle (Honda).

Nel pomerìggìo è stato ìl turno deì pìlotì della Charìty Race: 10 squadre, composte ognuna da un pìlota dì Flat Track, uno dì Quad ed uno dì Moto Fuorìstrada. Ben 30 pìlotì che hanno onorato la gara dando spettacolo e non rìsparmìandosì, per una competìzìone spettacolare e combattuta fìno ìn fondo. Ad ìmporsì letteralmente è stato ìl trìo Cecchìnì – Montalbìnì – Guarnerì, che ha vìnto rìuscendo fìn da subìto ad evìtare la bagarre che ha caratterìzzato la battaglìa per ìl podìo, dopo ìl prìmo cambìo dì trasponder, ovvero ìl testìmone. Secondì concludono Bellì – Mastronardì – Verderosa, terzì Pucko – Varaldo – Borella.

Al termìne della gara benefìca, ìl pubblìco ha applaudìto la consegna dell’assegno dì 10.000 euro che ì pìlotì hanno devoluto alla “Marìna Romolì onlus”. Un’altra edìzìone fantastìca che ha vìsto alternarsì gare e spettacolo, emozìonì ed agonìsmo al massìmo lìvello.