Gerini vince il Motorally dell’Appennino. In sella anche il Presidente FMI Giovanni Copioli

Maurizio Gerini ha fatto suo il Motorally dell’Appennino ottenendo il 2° miglior tempo  nel primo settore selettivo di 21 chilometri, e la quinta posizione nella seconda prova cronometrata. L’argento di giornata, nella classifica assoluta, è andato invece a Loic Minaudier (neo acquisto CF Racing) mentre Alessandro Botturi ha completato il podio di Spello (PG).

Una prova, la quarta del tricolore Motorally, ricca di novità: dal ritorno in sella del Presidente FMI Giovanni Copioli  apprezzato da tutti i piloti e addetti ai lavori – alla presenza di Moto.it con Andrea Perfetti che ha animato il paddock e si è recato nei 2 settori selettivi eseguendo numerose interviste; poi, l’ormai consolidata presenza  di  soloenduro.it con le sue dirette.

2 i settori selettivi preparati dal Moto Club Foligno, rispettivamente di 21 e 16 chilometri; il primo ha dato ragione a Loic Minaudier seguito da Maurizio Gerini e Alessandro Botturi, mentre Jacopo Cerutti è incappato in un errore di navigazione perdendo molti minuti. Nella seconda Prova in linea a fare la differenza su tutti è stato Mirko Gritti seguito da Leonardo Tonelli e Jacopo Cerutti. Il resto della top ten si completava con: Alessandro Botturi, Maurizio Gerini , Loic Minaudier, Andrea Mancini, Andrea Rocchi, Giovanni Gritti e Michele Pradelli.

L’appuntamento di Spello ha fatto anche  scattare il semafaro verde per la sfida “Road to Merzouga”, con 17 piloti iscritti. A incassare il miglior punteggio per questa prima parte di sfida sono stati: Leonardo Tonelli, Andrea Rochi e Marco Job. L’appuntamento con  il “Road To Merzouga” continuerà sino all’ultima prova Motorally e solo in quell’occasione si potrà conoscere  il volto candidato a confrontarsi con l’evento Dakar Series.

La competizione in rosa ha dato lustro a Simona Brenz  Verca che ha scalato il podio mentre l’argento e il bronzo sono andati rispettivamente a Camilla Ferzacca e Anna Ghiraldini. Per la classe 125 onore e meriti a Raul Budellini , Gianluca Crociani  e Filippo Pietri. Loic Minaudier è stato il leader nella 250 con Andrea Rocchi e Carlo Cabini a salire sugli altri gradini del podio. Nella 300 il miglior autore è stato Michele Pradelli davanti a Vanni Cominotto e Marco Job. La classe 450 ha laureato campione Maurizio Gerini, subito dopo si sono imposti Alessandro Botturi e Mirko Gritti.

Nella classe 600 Leonardo Tonelli ha dettato legge mentre Luigi Martelozzo e Giovanni Gritti si sono calati nei panni degli inseguitori con una 2^ e 3^ posizione. Nella categoria Marathon Niccolo’ Pietribiasi  è stato il leader indiscusso  innanzi a Gilberto Cantori e Fabio Mauri mentre nella 1000 ha fatto furore Pierluigi Valentini con la sua nuova fiammante KTM 790 davanti a Marco Gandini e Davide Compagnoni. Per il Trofeo Veterani a fare la differenza è stato  Sandro Calesini mentre per il trofeo Ultra Veteran gli applausi sono andati a Mauro Uslenghi.  Nella categoria Sport si sino distinti: Federico Macchion, Andrea Zambelli e Claudio Buttigli. Il prossimo appuntamento con la navigazione sarà in Calabria a Lorica con la 5^ e 6^ prova CIMR e Raid TT, dove il moto club ospitante sta già lavorando sodo per realizzare speciali dai 40 ai 50 km di lunghezza.

Leggi anche altri articoli su Motorally o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer