Home Motocross Giù il cancello, scatta il Supermarecross

Giù il cancello, scatta il Supermarecross

60

Sarà ancora la spiaggia di Rosolina Mare a dare il via alla stagione agonistica gestita da FXAction. Il 17 febbraio i piloti degli Internazionali d’Italia Supermarecross – Trofeo Gaetano Di Stefano si ritroveranno in provincia di Rovigo per la gara inaugurale di un campionato che, con i suoi oltre 35 anni di storia, è ormai un punto fermo dell’attività motocrossistica nazionale.

Il motoclub Rosolina Mare, con un grande sforzo logistico, ha recintato il suo impianto come una vera pista permanente, in modo da renderlo utilizzabile anche per gli allenamenti infrasettimanali. Non a caso il tracciato rodigino è frequentato regolarmente dai piloti che poi parteciperanno alle competizioni internazionali in programma a partire dalla primavera.

A Rosolina, quindi, sarà possibile vedere in azione molti grandi nomi, che sfrutteranno la gara per affinare la loro preparazione. Nella MX1 l’uomo da battere sarà ancora “mister Supermarecross”, Giovanni Bertuccelli (Honda – Pardi), otto volte campione della specialità. L’anno scorso provarono a impensierirlo fino all’ultimo Salvatore Runcio (Yamaha – Smesal Bike) e Alessandro Lentini (Husqvarna – Valturano), che sicuramente anche nel 2019 cercheranno d’interrompere il dominio del messinese.

Già confermata la presenza in MX2 di Mattia Guadagnini (Husqvarna – Ardosa), rivelazione dell’inizio di stagione con la sua 250 due tempi del Maddii Racing. MX2 che vedrà in gara il campione in carica, Antonio Mancuso, con una nuova livrea: quella della TM del team 3MX. Il suo principale sfidante del 2018, Matteo Del Coco (Husqvarna – La Rocca), sarà invece ancora al via coi colori del team Maddii. Un altro sicuro protagonista è Filippo Zonta (Honda – Gaerne), tra i pretendenti al successo di giornata. Attenzione anche al campione uscente della 125, Gioele Palanca (Husqvarna – Fiamme Oro), che debutta in MX2 con la 250 quattro tempi.

La classe 125, “emigrato” il campione Palanca, avrà bisogno di almeno un paio di gare per definire in maniera chiara i valori in campo. Nella 85, invece, tutti gli occhi saranno puntati sulla fantastica Giorgia Blasigh (Husqvarna – 2B Racing), già regina della categoria nel 2018 e grande favorita per la riconferma del titolo.

La gara di Rosolina e le successive di Fiumicino e Gabicce Mare saranno valide anche per il Supermare quadcross. Il campione in carica Simone Mastronardi (Yamaha – Piccirilli) dovrà guardarsi soprattutto dagli attacchi di Patrick Turrini (Yamaha – Tity & Amarenas), giovane talento apparso in grande crescita nel 2018.

Leggi anche altri articoli su Motocross o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer