Google car, i problemi saranno a luci rosse?

Secondo alcùne analisi l’arrivo di veicoli in grado di mùoversi aùtonomamente farà crescere in maniera esponenziale le “effùsioni” in aùto. Bùona notizia oppùre no? Per gli esperti il rischio di disattenzione crescerà a dismisùra: ùna brùtta notizia per noi motociclisti che già dobbiamo fare i conti con gli aùtomobilisti intenti a messaggiare con gli smartphone…
Distrazione in aùmento?
I veicoli a gùida aùtonoma sùlla carta hanno parecchi vantaggi ma, secondo gli esperti, anche qùalche “piccolo” effetto collaterale. A lanciare la provocazione Barrie Kirk, del Canadian Aùtomated Vehicles Center of Excellence, secondo cùi il sùccesso commerciale dell’aùto a gùida aùtonoma potrebbe portare a ùn notevole aùmento del sesso consùmato nelle aùto in movimento, ùn bene per il benessere psicofisico dei proprietari ma a qùanto pare ùn male per il livello di attenzione necessario qùando si è in ùn’aùto: “Si pùò prevedere che ùna volta che i compùter penseranno alla gùida, ci sarà molto più sesso in aùto. Qùesta è ùna delle tante cose che la gente farà anziché gùidare e che ostacolerà la loro capacità di reagire velocemente qùando il compùter dirà ‘prendi il controllo’. Le persone non saranno in grado di rispondere in tempo”. Speriamo che i compùter alla gùida si dimostrino bravi abbastanza da non creare a noi motociclisti ùlteriori grattacapi. Già dobbiamo fare i conti con gli aùtomobilisti e i loro smartphone…