Internazionali d’Italia Motocross al via in Sardegna thumbnail

Internazionali d’Italia Motocross al via in Sardegna

Anche quest’anno gli Internazionali d’Italia di Motocross scattano da Riola Sardo, questa volta senza l’ausilio del grande pubblico in quanto si correrà a porte chiuse nel rispetto delle norme anti Covid-19. Si partirà il 28 febbraio da Riola (OR) nell’ormai collaudato e temuto “inferno” di sabbia del Crossdromo Comunale “Le Dune”, subito dopo ci si sposterà ad Alghero (SS), città cardine della Riviera del Corallo, dove il 7 marzo i piloti torneranno a confrontarsi sui friabili saliscendi del “Lazzaretto”: un Circuito da cartolina, i cui tornanti lambiscono la sottostante spiaggia “Le Bombarde” e ad ogni salto ci si potrebbe facilmente specchiare nelle acque cristalline della Rada di Alghero. La chiusura, in grande stile, ancora al “Città di Mantova”, il 14 marzo, traciato sinonimo di garanzia tecnica e organizzativa.

MX1

In merito alle partecipazioni risultano iscritti molti Riders e Factory ufficiali, di cui alcuni al debutto assoluto. Tra quelli che risultano schierati al cancello di partenza di questa edizione degli Internazionali d’Italia MX, c’è un lungo elenco di piloti ufficiali, a cominciare da Jorge Prado, sicuro protagonista della categoria in sella alla KTM 450SX-F del Team KTM Red Bull Factory Racing, al ritorno alle competizioni dopo la sosta imposta dal COVID19. Tra gli avversari più agguerriti dello spagnolo ci sarà sicuramente anche Romain Febvre, approdato un anno fa alla Kawasaki con cui sembra trovarsi perfettamente a suo agio. Quello del francese è l’anno della conferma dopo il buon finale messo in mostra la scorsa stagione. Non è affatto da sottovalutare il suo compagno di squadra Ivo Monticelli, che esordirà in Sardegna in sella alla KX450 F, dopo essere sceso dalla GasGas ufficiale, così come Glenn Coldenhoff, passato sulla Yamaha Factory gestita dalla squadra ufficiale Yamaha Monster Energy MXGP. Bisognerà invece attendere la gara di Alghero per vedere all’opera la formazione olandese al completo, col vice campione del mondo 2020 Jeremy Seewer che sarà in gara al fianco di Ben Watson, all’esordio in 450. Anche le Husqvarna FC 450 F ufficiali del team Ice One saranno sotto i riflettori, con Arminas Jasikonis spettatore, non ancora pronto a tornare alle gare dopo il terribile incidente di Mantova della scorsa stagione e Thomas Kjer Olsen che a Riola esordirà invece in sella alla 450. Grande curiosità anche per Jeremy Van Horebeek in sella alla nuovissima Beta 450 gestita dalla squadra italiana SDM Corse, come il compagno Jimmy Clochet, mentre Alvin Ostlund debutterà in MX1 in sella alla Yamaha. Tra gli azzurri troveremo Alessandro Lupino che debutterà sulla KTM 450 SX-F del Team Marchetti e Samuele Bernardini, in sella alla sua nuova Honda, mentre ancora incerto è il debutto di Tony Cairoli attardato nella ripresa dopo l’intervento al ginocchio. Devono sciogliere la riserva anche Michele Cervellin e Henry Jacoby, in sella alla Honda CRF 450 R del team di Jacky Martens per questo 2021.

MX2: A CACCIA DI UN RE

Nella classe minore occhi puntati su Mattia Guadagnini che in sella alla KTM 250SX-F gestita dal team ufficiale KTM RedBull di Claudio De Carli scenderà in pi

Lascia un commento