Internazionali Supercross. Pellegrini firma il successo nel terzo round stagionale
È stato il pilota Honda Redmoto Motobase, Angelo Pellegrini, ad emergere sul tracciato di Cardano al Campo, con una vittoria cristallina in entrambi i Main Event (450 e Superfinale) del terzo round stagionale. Il tracciato di “Motocross Malpensa” ha regalato una serata unica al numeroso pubblico presente, un chiaro segnale dell’operazione di rilancio iniziata con […]

Internazionali Supercross. Pellegrini firma il successo nel 3º round stagionale

E stato il pilota Honda Redmoto Motobase, Angelo Pellegrini, ad emergere sul tracciato di Cardano al Campo, con una vittoria cristallina in tutti e due i Main Event (450 e Superfinale) del 3º round stagionale.

Il tracciato di “Motocross Malpensa” ha regalato una serata unica al numeroso pubblico presente, un chiaro segnale dell’operazione di rilancio iniziata con l’insediamento del nuovo staff guidato da Egidio Motta e coordinato da Carlo Curci. Molto apprezzato pure il circuito Supercross, realizzato ad hoc per l’avvenimento, grazie all’estro di Armando Dazzi. Whoops in pendenza, serie ritmiche in grado di fare selezione, un suggestivo doppio salto in salita, sfruttando i 2 livelli dell’area a disposizione ed una percorrenza di all’incirca 50 secondi le caratteristiche principali della pista..

Superfinale – Altamente adrenalinica la Superfinale, alla quale hanno preso parte i primi 10 classificati della classe Supercross 450 ed i primi 5 piloti Lites 250. Allo start a conquistare l’Holeshot e stato Angelo Pellegrini (Honda – Redmoto Motobase), inseguito da Lorenzo Camporese (Kawasaki – Gaern). I 2 vincitori serali delle rispettive classi erano da subito davanti a tutti. Pellegrini e stato il più incisivo, imprimendo da subito il suo ritmo, mentre Camporese al secondo giro ha toccato terra, aprendo la strada ad un combattivo Charles Lefrancois (Honda – MB Team), che ha seguito a distanza Pellegrini. Anche ora un risultato di prestigio per Carl Ostermann (Husqvarna), che ha guadagnato il 3º posto finale con la piccola 250 4t. La gara si e di nuovo riaccesa sul finale, con la rimonta di Camporese, che ha compiuto parecchi sorpassi arrivando 4º, mentre in 5ª posizione e giunto Nick Kouvenberg (Honda – Martin Racing Technology).

Supercross 450 – Il boss della generale Filippo Zonta (GasGas – Bisso Galeto) non ha potuto difendere il suo primato a segueto della positività al Coronavirus. Al via della “Main class” Nick Kouvenberg (Honda – Martin Racing Technology) ed Angelo Pellegrini (Honda – Redmoto Motobase) sono stati velocissimi, Pellegrini dopo poche curve ha preso il comando di autorità e ha dominato la gara; alle sue spalle Charles Lefrancois (Honda – MB Team) ha passato l’olandese andando a chiudere in seconda posizione. In campionato Pellegrini e passato al comando con Lefrancois e Zonta a stretto contatto.

Lites 250 – Lites che ha regalato colpi di scena sin dal via con Paolo Lugana (KTM – Maggiora Park) scattato davanti, ma dopo poche curve gia a terra; il boss di classe ha riportato una lussazione alla spalla, rientrata per fortuna poco dopo. Con il ritiro di Lugana si e aperto un nuovo contesto: Paolo Ermini (Husqvarna – MBT Motorbike) ha attaccato da subito, ma un errore gli ha fatto perdere il ritmo e dopo alcuni istanti Lorenzo Camporese (Kawasaki – Gaerne), ha preso il comando dando vita ad un acceso duello insieme al coriaceo Carl Ostermann (Husqvarna), che ha provato in tutti i modi a superarlo. Ermini ha concluso alle spalle dei 2, salendo di nuovo sul podio. In campionato Camporese è ritornato al comando con un vantaggio di ben 20 punti su Lugana, mentre Davide Zampino (Gasgas – Team Castellari) e sempre al 3º posto.

SX Junior 125 – La classe 125 ha visto imporsi Giovanni Meneghello (GasGas – Team Castellari), con il compagno di team Federico Biserni al suo inseguimento. I 2 riders hanno guidato sempre al limite, ma senza commettere particolari errori, concludendo così nello stesso ordine; ottimo 3º posto per Andrea Brilli (Yamaha – Team Insubria), che ha comprovato nuovamente la sua velocità. In campionato Biserni e anche ora in testa, con soli 2 punti di vantaggio su Meneghello e molto vicino ai 2 il “blu rider” Brilli.

SX Junior 85 – Questa categoria e stata sicuramente la più combattuta a Cardano al Campo, con una battaglia serratissima tra Pini ed Alvisi. Al via del Main Event (Riccardo Pini – KTM MCV) e stato il più incisivo, con Paolo Martorano (KTM-Fiamme Oro) a ruota; dopo poche curve Nicolò Alvisi (GasGas – Team Castellari) ha rilevato la seconda posizione, andando rapidamente ad attaccare l’avversario. I 2 protagonisti hanno combattuto per tutta la durata del Main, andando a chiudere la partita sul finale, con Alvisi che ha strappato il successo sotto la bandiera a scacchi ad un incredulo Pini. Paolo Martorano (KTM – Fiamme Oro) ha mantenuto la terza posizione per tutti i giri, distanziando il boss di campionato Michael Tocchio (GasGas – Porto Viro), che e arrivato alle sue spalle; Tocchio rimane davanti a tutti nella generale, con Alvisi e Argenterio più distanziati.

Gli Internazionali d’Italia Supercross danno incontro al consueto gran finale di Eicma il 12 e 13 novembre, con classifiche aperte in tutte le classi.