Italiano Enduro Major. A Bussi sul Tirino Alessio Paolo interrompe l’egemonia di Nicoletti
Il terzo appuntamento del Campionato Italiano Enduro Major svoltosi a Bussi sul Tirino (PE), si è concluso con un altro grande successo in termini di adesioni e di coinvolgimento; il caldo non ha fermato il Motoclub Lo Sherpa, guidato dal Presidente Nunzio Setta e, nonostante l’inevitabile polvere, il percorso di circa 135 km complessivi – […]

Italiano Enduro Major. A Bussi sul Tirino Alessio Paolo interrompe l’egemonia di Nicoletti

Il 3º incontro del Campionato Italiano Enduro Major svoltosi a Bussi sul Tirino (PE), si e concluso con un altro grande successo in termini di adesioni e di coinvolgimento; il caldo non ha fermato il Motoclub Lo Sherpa, guidato dal Presidente Nunzio Setta e, malgrado l’inevitabile polvere, il percorso di piu o meno 135 km complessivi – dove internamente sono state disegnate le due prove speciali, l’Enduro Test ed il Cross Test – ha ad ogni modo dato interessanti verdetti agonistici. Presenti pure certune prestigiose autorità locali, tra i quali l’assessore ai lavori pubblici Pasqualino Natarelli, il Presidente del Comitato Regionale FMI Abruzzo Piero Salvati ed il Coordinatore Comitato Supermoto FMI Attilio Pignotti.

Alessio Paoli (Husqvarna) ha strappato l’Assoluta a Diego Nicoletti (Husqvarna) per la 1ª volta in questo 2022; la battaglia si e risolta per soli 44 centesimi e i due riders sono stati pure protagonisti nella Top Class, mentre in terza piazza ha concluso il sorprendente Mirko Gritti (Honda), pure lui molto vicino ai due. In campionato, la Top Class vede:

Nella Master 250 2t: Alessio Polidori (Husqvarna), ha vinto pure in terra abruzzese davanti ad un coriaceo Riccardo Chiappa (Husqvarna) e Jerry Giussani (KTM). Polidori ha raggiunto quota 3 vittorie di seguito, prendendo il largo in classifica. In Campionato:

Nella Master 300 Matteo Zecchin (Sherco), ha dovuto piegarsi alla velocità di Simone Matteoni (KTM), che ha vinto 5 delle 6 prove speciali previste, 3º Marco Antonella (Sherco) ad oltre un minuto. In campionato:

Nella Master 250 4t Giovanni Sommaruga (Honda) ha rinnovato quanto di buono fatto vedere a Massa Marittima, firmando la seconda vittoria consecutiva e risalendo la generale; il piemontese ha messo alle sue spalle anche ora Fabio Milani (GasGas) e Stefano Valsecchi (Husqvarna). In campionato:

La classe Master 450 ha visto anche ora lo strapotere di Mattia Traversi (KTM), 3º pure nell’assoluta di giornata; secondo protagonista del podio e stato Damiano Lullo (KTM), mentre Paolo Bernardi (Honda) ha conquistato il 3º posto, così come in campionato. In Campionato:

Passando alle classi Expert, nella 250 2t si e ripetuto Alberto Teofili (KTM), mettendosi alle spalle Matteo Pedersoli (Beta) e Paolo Dalla Zuanna (KTM), ora Teofili ha scavalcato Dalla Zuanna nella graduatoria generale. In campionato:

Nella classe Expert 300 ennesima vittoria per Christian Natta (Beta), alle sue spalle Carmelo Mazzoleni (KTM) e sul 3º gradino del podio Riccardo Cantenne (Beta); Natta e ora al comando a punteggio pieno in campionato. In campionato:

Simone Ciuti (KTM) ha dichiarato la sua velocità nella classe Expert 250 4t, a circa 30 secondi ha concluso Maurizio Casartelli (Honda), mentre al 3º posto e giunto Giorgio Alberti (Sherco). Casartelli rimane anche ora davanti a tutti in campionato, ma gli avversari si sono avvicinati minacciosamente. In campionato:

 Nella Expert 450 ha sorpreso tutti Tommaso Consales (Gasgas), che ha avuto la meglio di Carlo Tagliani (KTM) per 12.18 secondi, Marco De Rocchi (Honda) ha alla fine completato il podio. Ora in campionato:

Si passa alle classi Veteran: nella Veteran 2t Simone Girolami (KTM), ha conquistato un’altra bellissima vittoria con la piccola 8º di litro, al secondo posto e arrivato Davide Marangoni (KTM), mentre ottimo 3º e stato Marco Bettini (KTM). In campionato:

Nella Veteran 4t una nuova vittoria Cristian Monaldi (TM), che e giunto a quota due affermazioni, secondo Michele Marcellini (Beta), mentre in terza posizione ha concluso Renzo Ravagli (Beta). Ora in campionato:

Una Superveteran 2t che ha visto anche ora Andrea Prataiola (Beta) davanti a tutti, mentre Danilo Plando (KTM) si e dovuto di nuovo accontentare del secondo posto, con Luca Gandolfo (KTM) 3º. Al comando della generale e sempre Prataiola, che però allunga nettamente su Plando secondo. In campionato:

Nella Superveteran 4t è ritornato alla vittoria Ivo Zanatta (Gasgas) e lo ha fatto vincendo tutte le speciali previste, Ubaldo Mastropietro (KTM) si e classificato al secondo posto, mentre al 3º e giunto Massimo Antoci (Kawasaki). In campionato:

Nella Ultraveteran 2 tempi Lucio Chiavini (Beta) si e riconfermato, conquistando il gradino più alto del podio davanti a Renato Pegurri (Husqvarna) e Sergio Bazzurri (Beta). In campionato:

Nella Ultraveteran 4 tempi a Bussi sul Tirino e arrivata la terza vittoria per Tullio Pellegrinelli (Honda) con Fabrizio Hriaz (Gasgas) secondo, mentre più distanziato al 3º posto Fabiano Gusmini (KTM); i 3 protagonisti hanno replicato il podio di Massa Marittima, così come in campionato.

Tra i Motoclub il successo e andata di nuovo al Ragni Fabriano, mentre la formazione del Caerevetus e giunta al secondo posto ed in terza posizione il Motoclub Bergamo. Ad aggiudicarsi il premio riservato ai Team Indipendenti e stato il Team Specia.

Nell’atteso incontro con il Challenge KTM hanno vinto Simone Matteoni su KTM EXC 300 2t nella classe Major e Danilo Plando, su KTM EXC 300 2t nella classe Veteran.

L’incontro con il 4º round del tricolore Major sarà il 24 luglio in provincia di Perugia a Gualdo Tadino.