Home Epoca Sport Italiano Motocross d’Epoca. A Pontesfondato una gara dall’atmosfera…romana

Italiano Motocross d’Epoca. A Pontesfondato una gara dall’atmosfera…romana

58

Il 5 e 6 ottobre il Pontesfondato MX Circuit, in provincia di Rieti, ha ospitato l’ottava prova dell’Italiano Motocross d’Epoca Gruppo 4 e 5. Oltre 150 piloti si sono sfidati su questo bel circuito, gestito al meglio da Fabio Wyiss e dal suo staff. A rendere ancora più particolare il tutto, l’atmosfera del weekend con persone in costume da centurione romano adalzare i cartelli del 15 e 5 secondi, statue e vasi romani. Oltre a servizi e strutture di qualità.

Il sabato le prove si sono svolte regolarmente su un terreno molto ben preparato. Domenica mattina alle 9.05 la bandiera verde del Direttore di Gara, Armando Tuzzi, coadiuvato da Stefano Pecora, del Comitato Moto d’Epoca FMI, – supportati dal servizio di cronometraggio di Ultracross – ha dato il via alle prime prove cronometrate delle classi D3 D2 e G, la categoria dei giovani. Alle 11 i fumogeni tricolore del retro partenza e i tre centurioni romani hanno dato il via alle prime manche; dopo la pausa pranzo come sempre il via delle seconde manche che hanno decretato l’assegnazione di vari titoli italiani.

Le vittorie di giornata sono andate a G.Nardi, F.Soldà e F.Pozzi rispettivamente nelle classi A1, A2 e A3 ; a P.Fiorucci e W.Chiappa nelle categorie B e C mentre nelle classi D1, D2 e D3 hanno vinto rispettivamente P.Mezzedimi, G.Gismondi e M.Pioppo; le categorie dei 125 E1, E2, E3 r E4 hanno visto invece prevalere H.Pozzi, G.Gismondi, il siciliano C. Codullo e F.Ulivi ; nella categoria degli “ottantini” A. D’Alessandro ha vinto mentre i 50 hanno visto prevalere P.Panti nella F1 e R.Meroli nella F2. Il gruppo 4 amatoriale è stato appannaggio di W.Cavallero su M.Mambelli. Pista pressoché perfetta, fresata e inumidita, con salite e discese che hanno delineato un tracciato di 1740 metri che ha consentito ai piloti di dare spettacolo in un contesto quasi cinematografico tra statue e capitelli e colonne di epoca romana.

La giornata poi si è conclusa con la oramai immancabile lotteria con premi messi a disposizione da alcuni sponsor. Poi la premiazione: sul palco sono saliti prima la storica pilota paola Dolce – probabilmente la prima pilota di motocross donna in assoluto negli anni ’70 – e il giovanissimo neosindaco di Montopoli Sabina, Andrea Fiori, la cui simpatia e presenza per tutta la durata della premiazione ha dato lustro ed importanza a quest’ultima prova di campionato italiano FMI 2019 .
Premiate anche le squadre di questo combattutissimo trofeo delle Regioni 2019 che ha visto la presenza di ben 16 team a rappresentanza della maggior parte delle regioni d’Italia. Vittoria finale per la fortissima squadra Lombardia A composta da Pozzi (Franco e Hotmar), Walter Chiappa e Cristiano Contini che per un solo punto su Toscana (angelotti Mezzedimi Orbati Ulivi) e Abruzzo (Gismondi Perretti Tumini Lettere) si sono aggiudicate questo trofeo 2019 . A seguire altre 13 squadre a rappresentanza di Umbria, Campania, Piemonte, Friuli, Emilia Romagna e Veneto.

Leggi anche altri articoli su Epoca Sport o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer