Italiano Motocross d’Epoca. Appuntamento a Ponte Sfondato

Italiano Motocross d’Epoca. Appuntamento a Ponte Sfondato

Il Campionato Italiano Motocross d’Epocaci riprova. Dopo il rinvio per maltempo della settimana scorsa, il 24 e 25 ottobre si rinnova l’appuntamento con l’ultima prova del torneo riservato alle moto da cross vintage, sempre sulla pista di Ponte Sfondato, nel territorio del comune reatino di Montopoli di Sabina (RI).

Il Moto Club Wyss motorsport ha avuto finalmente a disposizione qualche giorno di bel tempo per preparare il tracciato e tutto l’impianto per accogliere al meglio i piloti e allestire degnamente la grande festa di fine campionato. Una festa che, purtroppo, sarà ridimensionata dalle esigenze di tutela della salute pubblica imposte dalle normative anti-Covid, che impediscono gli assembramenti e impongono l’uso delle mascherine. Ma nonostante questo non mancherà la voglia di chiudere la stagione nel migliore dei modi.

Dei 19 titoli nazionali in palio, due sono già stati assegnati nella scorsa prova di Lanciano. Sono quello della B1, andato a Francesco Filippini (Aspes – Rt 973 mx school), e quello della F1, proprietà di Alberto Rabito (Aspes – Brogliano).

Gli altri piloti in testa alle classifiche sono: Massimo Trollo (BSA – Gaerne) nella A1, Flavio Soldà (CCM – Chimax Lonigo) nella A2, Marco Graziani (Maico – Intimiano Natale Noseda) nella A3, Fiorello Sberze (Maico – Intimiano Natale Noseda) nella B2, Valter Chiappa (Maico – Gorlese Mario Colombo) nella C, Massimo Marescalchi (Yamaha – Ravenna) nella D1, Vincenzo Lombardo (Yamaha – Vikinghi dell’Etna) nella D2, Franco Ulivi (Honda – Adventures) nella D3, Andrea Pini (Villa – Lp action) nella E1, Gianni Gismondi (TGM – Lion Montegranaro) nella E2, Emanuele Carosi (Honda – Scintilla) nella E3, Franco Ulivi (Honda – Adventures) nella E4, Alberto Ferrari (Suzuki – Bellinzago) nella E5, Roberto Meroli (HRD – Berbenno) nella F2, Marco Fiaccadori (Kawasaki – Albinea) nella G1, Nicholas Tumini (Yamaha – I briganti della torre, foto) nella G2 e Gianluca Gallingani (Villa – Sport Uisp Carpi) nel Gruppo 4.

Oltre alle tabelle di campione italiano, la gara di Ponte Sfondato assegnerà anche la coppa dell’edizione 2020 del Trofeo delle regioni epoca. Per questa competizione in prova unica, ogni comitato regionale può presentare fino a un massimo di tre squadre, composte ciascuna da tre o quattro piloti, e la formazione che totalizza il punteggio migliore si aggiudica il trofeo.

I punteggi validi per il Trofeo delle regioni corrispondono a quelli conseguiti dai piloti nelle rispettive categorie.