Italiano MX Junior. Atto finale a Mantova


Si chiuderà questo fino settimana a Mantova il Campionato Italiano Motocross Junior. L’ultima gara, spettacolare e selettiva, corsa ad Esanatoglia (MC) nello scorso week end ha sicuramente indicato i candidati a vincere i titoli 2019.

Partendo dalla 125, premesso che la matematica mantiene aperta la vittoria del Campionato fino al 7° posto compreso, verosimilmente il pronostico potrebbe concentrarsi sui primi tre perché di fatto sono avvantaggiati dal proprio punteggio: Andrea Roncoli (Husqvarna – O Ragno 114 Torino Moto) e Federico Tuani (Husqvarna) contano rispettivamente 512 e 480 punti, con Daniel Gimm (Yamaha MX Junior Team) leggermente staccato a quota 412 lunghezze. Hanno tutti dimostrato di essere in grado di vincere manche e dunque tutto può succedere. Fuori dai giochi Andrea Bonacorsi che ha dovuto saltare il round di Ponte a Egola dopo aver subito il furto della moto. Nel Challenge Eni i-Ride Federico Tuani (HSQV) è a un passo dal successo, così come Daniel Gimm nell’YZ Yamaha bLU cRU.

Nella 85 Senior i numeri mantengono in gara i primi tre, con Valerio Lata (KTM) nettamente avvantaggiato con in suoi 480 punti frutto di quattro vittorie di manche su quattro disputate: a Mantova potrebbe fare suo il titolo già al termine di gara 1. Ma in termini matematici Alberto Elgari (KTM) con 340 lunghezze e Ferruccio Zanchi con 258 (Husqvarna Motorstore Racing Team) sono di fatto ancora in corsa per la medaglia d’oro. Lata ha già vinto il Challenge Eni i-Ride, così come Maurizio Scollo (Yamaha MX Junior Team) ha fatto già suo L’YZ Yamaha bLU cRU Challenge.

Circa la 85 Junior il primato resta matematicamente aperto sino al 6° compreso, tuttavia i primi due classificati sembrano essere i più accreditati. Si tratta di Simone Mancini (KTM Pardi Royal Pat) e Alberto Sanna(Husqvarna – O Ragno 114 Torino Moto) che rispettivamente contano 440 e 365 punti. Difficile ma non impossibile, per Mattia Barbieri (KTM), Patrick Busatto (KTM Team La Croce) e Alessandro Gaspari (Yamaha G.S. Fiamme Oro Milano), rientrare in gioco. Ancora assente Brando Rispoli dopo l’infortunio nella semifinale di Faenza. Mancini ha già vinto nel Challenge Eni i-Ride, così come Gaspari nell’YZ Yamaha bLU cRU.

Anche nella 65 Cadetti la matematica tiene ancora in gara i primi cinque, con Paolo Martorano (KTM Gaerne) che risulta essere avvantaggiato visti i suoi 460 punti, inseguito da Edoardo Martinelli a 380 (Husqvarna– WDS Squadra Corse) e Filippo Mantovani (KTM) a 345. Più staccati ma ancora in lizza figurano Gennaro Uteck e Andrea Maria Roberti. In questa cilindrata restano ancora aperti i giochi nel Challenge Eni i-Ride tra Martinelli con 1.880pt e Martorano con 1.790pt. Discorso valido anche per l’YZ Yamaha bLU cRU Challenge.

Leggi anche altri articoli su Motocross o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer