Home Motocross Italiano MX Junior. Che weekend a Savignano!

Italiano MX Junior. Che weekend a Savignano!

20

A Savignano sul Panaro (MO) si è vissuto un week end davvero torrido e infuocato, che ha creato non poche difficoltà agli oltre 170 partecipanti e al MC Migliori, che con grande competenza ha saputo organizzare, gestire e condurre in maniera vincente una condizione climatica oggettivamente difficile.

Nella 125, in gara 1 Pietro Razzini (Yamaha MX Junior Team) scatta al comando e conduce fino a tre giri dal termine, quando a causa di una scivolata retrocede in terza posizione. A quel punto passa a condurre Daniel Gimm (Yamaha MX Junior Team) che di fatto era risalito molto bene di alcune posizioni facendo segnare ottimi tempi. La prima frazione si conclude a favore di Gimm, seguito da Razzini in virtù della penalizzazione patita da Andrea Roncoli (HSQV – O Ragno 114 Torino Moto) per non aver rispettato le bandiere e che lo relega in 12esima piazza. Terzo, staccato, chiude Andrea Bonacorsi (KTM), autore però della migliore prestazione cronometrica sul giro. Non si presenta Max Ratschiller (HSQV), artefice di buone prestazioni cronometriche registrate sabato. In gara 2 centra la Hole Shot ProGrip Eugenio Barbaglia (HSQV) che gli consente di partecipare ad un primo giro concitatissimo, in cui passa a condurre Roncoli, mentre Gimm si porta in terza piazza e Giuzio riesce a mantenere il passo. Razzini, secondo nella prima frazione, rimane intrappolato in fondo al gruppo riuscendo comunque a concludere in 8a posizione, prestazione che gli vale il Podio. Al quinto giro Gimm passa secondo e si getta all’inseguimento del fuggitivo Roncoli in testa alla corsa, che reagisce immediatamente, ripristina le distanze e va a vincere la frazione. Terzo la piacevole sorpresa Barbaglia. Il gradino più alto del Podio di giornata lo conquista Daniel Gimm (1°/2° Yamaha MX Junior Team), seguito da Andrea Roncoli (12°/1°) e Razzini. In Campionato Gimm allunga con 255pt su Roncoli che ne conquista 152 e Razzini 145pt.

Nel Challenge Eni i-Ride, Federico Tuani (HSQV) mantiene la vetta della generale, salendo a quota 1.245pt, seguito da Ciro Tramontano (HSQV Fashion Bike DB MX School) con 1.020pt, che scavalca Gioele Bosio con 982pt (HSQV). La Top Five è chiusa in quarta posizione da Gaetano Cassiba (HSQV) con 927pt, e in quinta da Alessandro Iazzetta (KTM) con 622pt.

Nell’YZ Yamaha bLU cRU Challenge si conferma Daniel Gimm (Yamaha MX Junior Team) con 1.150pt, sempre seguito da Giacomo Bosi con 723pt e da Michele Pablo D’Aniello a quota 440pt.

Nella 85 Senior gara 1 la vince Valerio Lata (KTM), che transita in testa dal primo passaggio, andando ad incrementare sui diretti inseguitori il proprio vantaggio, facendo segnare anche la migliore prestazione cronometrica della Manche. Lo segue Matteo Luigi Russi (KTM) che già nel corso del primo giro si guadagna la posizione ai danni di Alberto Elgari (KTM), buon terzo, quarto Ferruccio Zanchi (HSQV Motorstore Racing Team) che si prende la posizione sul finale ai danni di un ottimo Simone Pavan (KTM), quinto. In gara 2 Hole Shot ProGrip di Elgari seguito da Lata e Russi; per due giri i primi tre restano in un fazzoletto ma nel corso del terzo Elgari passa in terza posizione, con Lata che conduce e tutti restano molto ravvicinati per un giro, poi i primi due allungano ed entrano ai ferri corti. Russi passa al comando al sesto passaggio ma Lata se lo riprende all’ottavo. I due non demordono e terminano vicinissimi nell’ordine, 3° un ottimo Elgari, 4° Zanchi ancora in progressione di prestazione, 5° Francesco Gazzano (KTM). L’assoluta di giornata è ovviamente a favore di Valerio Lata (1°/1°) con 240pt, seguito con 200pt da Matteo Luigi Russi (2°/2°) e da Elgari (3°/3°) con 160pt. Lata conduce anche il Challenge Eni i-Ride con 1.870pt, seguito ancora da Pavan a quota 1.455pt. e da Zanchi con 1.230pt.
L’YZ Yamaha bLU cRU Challenge rimane presidiata da Maurizio Scollo con 861pt (Yamaha MX Junior Team), seguito da Matteo Paganoni (Yamaha Lumezzane) con 250pt e da Alessandro Pietro Mulle a quota 137pt.

La prima frazione dell’85 Junior è a favore di Albero Sanna (KTM O Ragno 114 Torino Moto), condotta sempre in testa, inizialmente inseguito da vicino da Patrick Busatto (KTM Team La Croce) che a circa metà gara è costretto a cedere e terminare secondo. Nel frattempo dalle retrovie si fa spazio Simone Mancini (KTM Pardi Royal Pat), rimasto al via sotto il cancello e ripartito ultimo, che arriva ad insidiare Busatto: termina splendidamente terzo di pochi millesimi con un arrivo spettacolare al fotofinish con Busatto. Hole Shot ProGrip di gara 2 per Sanna, seguito al primo passaggio da Mancini, Filippo Pivetta (KTM), Mattia Barbieri (KTM), Busatto. Mancini già al secondo giro supera Sanna e allunga, e Barbieri li segue entrambi leggermente più staccato, mentre Busatto e Alessandro Gaspari (Yamaha G.S. Fiamme Oro Milano) si contendono la quarta piazza. Scivola Sanna all’ultimo giro ma si rialza prima che Barbieri lo raggiunga e finisce secondo davanti Barbieri, mentre la Manche la conquista Mancini.
Classifica di giornata e Campionato, comanda Sanna con 220pt, seguito da Mancini con 200pt e da Busatto con 165pt. Mancini continua a condurre il Challenge Eni i-Ride con 1.610pt, seguito da Sanna con 1.450pt e Filippo Pivetta 965pt (KTM). Nell’YZ Yamaha bLU cRU Challenge ribadisce la leadership con 1.125pt Alessandro Gaspari (Yamaha G.S. Fiamme Oro Milano), seguito da Denny Lucchesi (Yamaha Pellicorse) con 603pt e da Elia Alamanni (Yamaha Megan Racing) con 457pt.

La 65 Cadetti si apre con la vittoria di Paolo Martorano (KTM Gaerne), seguito da Edoardo Martinelli (HSQV – WDS Squadra Corse) e Filippo Mantovani (KTM). Da segnalare l’ottima prestazione correlata da una serie di ottimi sorpassi, di Andrea Uccellini, che lo portano a concludere in quarta piazza, quinto Nicolò Alvisi (KTM G.S. Fiamme oro Milano), rimasto incollato nel gruppo dei primi per tutta la gara. Hole Shot ProGrip della frazione conclusiva di Nicolò Alvisi (KTM G.S. Fiamme Oro Milano), poi squalificato alla fine della manche. Al termine del primo passaggio conduce Martorano seguito da Mannini, Utech, Mantovani e Alvisi. Martorano allunga subito, mentre Mannini commette un errore che lo relega in sesta posizione, da dove riparte in rimonta: al quarto passaggio supera Mantovani e al quinto si ricongiunge con Martorano; intanto anche Utech supera Mantovani in evidente calo fisico. Poco prima dell’ultimo giro Martinelli riesce ad avere ragione anche su Martorano e i due arrivano in volato sotto il Finish, con Utech terzo. Circa la classifica di giornata e Campionato, vince Martinelli e secondo Martorano guadagnando gli stessi 220pt, terzo l’ottimo Mantovani con 145pt. Da segnalare la 4a e 5a posizione di giornata dei “ Debuttanti” Gennaro Utech con 125pt e Andrea Uccellini con 115pt (HSQV A.U. 353 Motorsport).
Anche nel Challenge Eni i-Ride comanda Martinelli con 1.720pt, poi Martorano con 1.550pt e Roberti con 1.515.
Nell’YZ Yamaha bLU cRU Challenge conduce ora Niccolò Mannini 1.036pt (Yamaha G.S. Fiamme Oro Milano), seguito da Simun Ivandic 738pt e Giorgio Verderosa 483pt (Yamaha WDS Squadra corse).

Il Campionato ora si ferma fino a settembre, riprenderà il 15 settembre da Esanatoglia (MC), per concludersi a Mantova il 22.

Leggi anche altri articoli su Motocross o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer