Italiano MX Junior. I campioni


Nel round finale si laureano Campioni Martorano (Cadetti), Mancini (Junior), Lata (Senior) e Roncoli (125)

Grande successo per la sfida finale che ha incoronato i nuovi Campioni, seguita da oltre 30.000 persone grazie alla diretta su YouTube e Facebook.

Nella 125 ha trionfato Andrea Roncoli (HSQV O Ragno 114 Torino Moto), ma la sua non è stata una vittoria scontata: al via di gara 2 il pilota piemontese è finito a terra ed è ripartito dall’ultima posizione, con i suoi rivali Frderico Tuani Tuani (HSQV) e Daniel Gimm (Yamaha MX Junior Team) nei primi tre. Piano piano Roncoli è risalito ed ha raggiunto il quarto posto a tre quarti di gara, più che sufficiente per garantirsi il titolo matematicamente con Tuani secondo e Gimm nono.

Il mattatore di giornata è stato Andrea Bonacorsi (KTM Celestini) che ha fatto sue entrambe le manche risultando imprendibile per tutti. L’assoluta lo vede trionfare davanti a Federico Tuani e Roncoli.

Tuani festeggia comunque nel Challenge Eni i-Ride, mentre nell’YZ Yamaha bLU cRU Challenge si conferma Daniel Gimm.

85 Senior: abbiamo assistito a un’altra giornata perfetta del neo Campione Italiano Valerio Lata (KTM), che ha festeggiato il titolo già dopo gara 1, forte di tre doppiette su tre gare. Il Campione del Mondo della 85 ha bissato il successo ottenuto lo scorso anno, confermando di essere l’uomo da battere in sella a una 85. In gara 1 ha preceduto Matteo Luigi Russi (KTM) e Alberto Elgari (KTM), mentre nella seconda Elgari e Ferruccio Zanchi (HSQV M.R.T.), dopo che Russi ha preso anzitempo la via dei box per un problema proprio mentre era in lotta con Lata.

Valerio chiude così il Campionato a punteggio pieno (720 pt.) davanti a Elgari (520) e Zanchi (398).

Lata fa suo anche  il Challenge Eni i-Ride, mentre nell’YZ Yamaha bLU cRU Challenge festeggia Maurizio Scollo  (Yamaha MX Junior Team).

Poca storia anche nella 85 Junior gara 1 dove Simone Mancini (KTM Pardi Royal Pat) non ha lasciato nulla agli avversari, facendo sua gara e titolo con grande autorità. Alle sue spalle si sono alternati Alessandro Gaspari (Yamaha G.S. Fiamme Oro Milano) e Patrik Busatto (KTM Team La Croce) che hanno chiuso nell’ordine, con Alberto Sanna (HSQV O Ragno 114 Torino Motosport) quarto assoluto.

In Campionato Mancini raggiunge quota 680 pt. con Sanna secondo (505 pt.) e Busatto terzo.

Mancini conquista anche l’ambito Challenge Eni i-Ride, con Alessandro Gaspari che festeggia la vittoria nell’YZ Yamaha bLU cRU Challenge.

Come sempre ricca di emozioni la 65 Cadetti, dove Paolo Martorano (KTM Gaerne) non ha avuto avversari e si è imposto in entrambe le gare, con Andrea Roberti (KTM Pardi A.M. Teatina)) e Filippo Mantovani (KTM) secondo e terzo a pari punti.

Martorano conquista così senza grossi problemi il titolo della Cadetti, con cinque vittorie su sei gare disputate, chiudendo a 700 pt. davanti a Filippo Mantovani (505) ed Edoardo Martinelli (435). Ed è sempre Martorano ad alzare al cielo il trofeo del Challenge Eni i-Ride, mentre è Niccolò Mannini a vincere l’YZ Yamaha bLU cRU Challenge.

Va così in archivio la stagione Junior che ha divertito e convinto per formula di gara e numero di partecipanti.

Leggi anche altri articoli su Motocross o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer