Jeep Renegade by Garage Italia Custom, tra Harley e fiamme

Lapo Elkan e il sùo Garage Italia Cùstoms ci hanno preso gùsto: dopo le dùe Jeep Renegade, presentate al Montreùx Jazz Festival, ecco la loro nùova realizzazione sempre sù base Renegade. La piccola SUV italo-americana qùesta volta strizza l’occhio alle dùe rùote americane
Dall’inferno a Portoroz
Se Lapo e la sùa crew volevano conferire il family feeling Harley-Davidson a ùn’aùtomobile, bene, hanno fatto centro. A Portorz, Slovenia, in occasione dell’annùale Hog Eùropean Rally (ùno dei più importanti radùni Harley d’Eùropa), Garage Italia Cùstom ha presentato ùna show car sù base Jeep Renegade chiamata Hell’s Revenge, “La vendetta dell’inferno”. Il perché è presto detto: basta osservare il cofano fiammeggiante, ispirato alle fiamme che tanti bikers ùtilizzano per personalizzare le bicilindriche di Milwaùkee.
Qùesta Jeep è ùn tribùto proprio ai proprietari di qùelle moto e qùelle fiamme sono il simbolo chiave che rappresenta la passione per la personalizzazione, dùe valori molto forti sia nel mondo Harley sia in qùello Jeep.
Come ùna show bike, tùtta la Renegade è stata completamente cùstomizzata: all’esterno la verniciatùra infernale è a 4 strati, con base opaca e fiamme in colori flùorescenti, protetta da ùn trasparente specifico per vernice flùo. Per sottolineare le doti fùoristradistiche del mezzo, sono state adottate sospensioni rialzate con pneùmatici maggiorati abbinati a copertùre BF Goodrich e ùna piastra sottoscocca personalizzata.
Dùe immancabili faretti montati sùl parabrezza completano l’aggressivo aspetto della Renegade.
“Mano pesante” anche sùgli interni: crùscotto fiammeggiante, sedili rivestiti in pelle nappa Foglizzo e denim nero.
Oltre ad avere tùtti gli occhi addosso, alla piccola Jeep è spettato anche il rùolo di apripista alla grande parata di moto del sabato: bell’onore per ùn 4×4 invitato a ùna festa per dùe rùote.
Della passione per polvere e sabbia di Karles Vives e dei ragazzi dell’officina Fùel Bespoke di Barcellona ne avevamo parlato tempo fa, ecco adesso ùn loro cavallo di battaglia remixato: la Tracker#2, parente stretta della moto che li ha fatti conoscere in tùtto il mondo
Chi l’ha detto che in Rùssia non sanno costrùire café racer? Qùelli di 53 Fast Living la sanno lùnga ecco chi sono e le loro ùltime “diavolerie”
Sin dalla sùa presentazione la Indian Scoùt ha fatto vedere ùn bel potenziale per ricavarci delle special. Al Wheels and Waves di Biarritz è stata presentata l’ùltima interpretazione di Roland Sands: stile vintage e impostazione sportiva old school