Lapucci e Osterhagen padroni di Pietramurata nell’Italiano Motocross Prestige MX1-MX2
Doppietta Fantic nella quarta prova del campionato italiano Prestige 24MX – Borilli Pro Series. A Pietramurata vincono Nicholas Lapucci e Hakon Osterhagen, ma le tabelle rosse restano ad Alberto Forato e Jan Pancar. Un weekend all’insegna del grande caldo, che costringe piloti e addetti ai lavori a sforzi estenuanti, ma grazie all’ottimo lavoro di preparazione […]

Lapucci e Osterhagen padroni di Pietramurata nell’Italiano Motocross Prestige MX1-MX2

Doppietta Fantic nella quarta prova del campionato italiano Prestige 24MX – Borilli Pro Series. A Pietramurata vincono Nicholas Lapucci e Hakon Osterhagen, ma le tabelle rosse restano ad Alberto Forato e Jan Pancar.
Un fine settimana all’insegna del grande caldo, che costringe piloti e addetti ai lavori a sforzi estenuanti, ma grazie all’ottimo lavoro di preparazione della pista del moto club Arco e della Federazione Motociclistica Italiana, pure questa volta la gara si svolge alla grande e con un tracciato selettivo per una sfida di alto livello.

MX1 – Gara 1
Assolo senza disturbi per Nicholas Lapucci, che parte in testa e se ne va senza che nessuno possa avvicinarlo. Alle sue spalle c’e il poleman del sabato Filippo Zonta, mentre il venezuelano Lorenzo Locurcio rovina una gara potenzialmente da secondo posto con due cadute, che lo fermano in 5ª piazza. Giuseppe Tropepe, 3º, si difende con tenacia dalla rimonta di Alvin Ostlund, con Giulio Nava che e il migliore dei Fast, al 6 posto.

Gara 2
Giuseppe Tropepe conquista la holeshot Ufo Plast, ma Alvin Ostlund lo supera nelle battute iniziali e prende il volo. Lapucci, invece, scivola ed e costretto a una faticosa rimonta fino al 3º posto, che gli consente ad ogni modo di vincere la giornata. Locurcio conclude 4º davanti a Stefano Pezzuto, con Zonta sesto dopo una cattiva partenza. Joakin Furbetta, a lungo 3º, scivola nel finale ed e 8º, dietro pure a Nava, che si conferma 1º della Fast.

Assoluta
Col sorpasso finale su Furbetta, e Nicholas Lapucci (Fantic – Brilli Peri) a portarsi a casa il successo di giornata, per un soffio davanti ad Alvin Ostlund (Yamaha). Il toscano e lo svedese si avvicinano alla vetta della classifica, dove però rimane anche ora Alberto Forato, non presente a Pietramurata per infortunio. Giuseppe Tropepe (Husqvarna – Cumaricambike) completa il podio grazie a una gara generosa, con Filippo Zonta (Gas Gas – Bisso Galeto) 4º e Lorenzo Locurcio (KTM) 5º.
Giulio Nava (Yamaha – LC racing) celebra il successo e la tabella rossa della Fast, strappata a Joakin Furbetta (KTM – Dmx motorsport), secondo a Pietramurata. Al 3º posto c’e Tommaso Isdraele Romano (Honda – Sparks Reggello). La 300 2 tempi e appannaggio di Paolo Ermini (Husqvarna – Bisso Galeto), con Jimmy De Nicola (KTM – Pardi) secondo e nuova tabella rossa e Angelo Fabbri (KTM – Fagioli) 3º.

MX2 – Gara 1
Cornelius Tondel parte al comando e prende il largo, ma a metà gara cade sulla sessione ritmica, si fa male ed e costretto al ritiro. La 1ª posizione passa così nelle mani di Hakon Osterhagen, che non la va via da più, malgrado la rimonta finale di Jan Pancar. In rimonta pure Valerio Lata, bravo a prendersi il 3º posto superando un grintoso Federico Tuani e il ceco Jakub Teresak. Grande prova per Andrea Rossi, 7º e 1º dei Fast dopo che è caduto al via.

Gara 2
La holeshot Ufo Plast va nelle mani di Hakon Osterhagen, autore di una manche praticamente perfetta. Il norvegese e imprendibile al comando, mentre Pancar rimane incastrato al via e dà spettacolo con una grande rimonta. Dopo essere pure caduto insieme a Pietro Razzini, lo sloveno alla fine strappa la seconda posizione a Paolo Lugana. Di nuovo 4º Tuani, con Razzini che invece si deve accontentare del 5º posto. Manuel Iacopi, 9º, e il miglior Fast, mentre Lata e Rossi cadono insieme al via: il romano chiude tredicesimo e il veneto decimo.

Assoluta
Grazie a questa grande doppietta, Hakon Osterhagen (Fantic – La Rocca) entra nell’albo d’oro del campionato italiano Prestige. Alle sue spalle sul podio di Pietramurata c’e Jan Pancar (KTM), che rafforza ad ogni modo la sua tabella rossa, mentre Federico Tuani (Gas Gas – Berbenno) celebra il suo 1º podio nella Elite, con Valerio Lata (KTM – Motor Racing Vitinia) 4º e Paolo Lugana (KTM – Berbenno) 5º.
Andrea Rossi (Husqvarna – Mxone) si aggiudica la Fast e allunga in testa alla classifica. Luca Ruffini (Gas Gas – Berbenno) chiude secondo e Alessandro Valeri (KTM – Top rider) 3º.

Ora il campionato italiano Prestige 24MX Mx1-Mx2 va incontro alla sosta estiva e ritorna il 27 e 28 agosto a Fermo. Le Borilli Pro Series, invece, continuano il prossimo fine settimana del 25 e 26 giugno a Castellarano, dove e programmato il campionato italiano Prestige 24MX delle classi 125 e Femminile.