L’Italia arriva al gran finale della Sei Giorni in vetta alle classifiche del Trofeo e del Trofeo Junior thumbnail

L’Italia arriva al gran finale della Sei Giorni in vetta alle classifiche del Trofeo e del Trofeo Junior

Cinque giorni di gara, cinque giorni in cui la Maglia Azzurra ha condotto la FIM ISDE senza mai essere davvero insidiata dalle avversarie. E oggi gli azzurri non hanno semplicemente amministrato il vantaggio già accumulato precedentemente, ma hanno addirittura incrementato il gap sulle avversarie. Domani, poi, si correrà la tradizionale finale di cross, a cui la nostra nazionale arriverà con 5’22’’ di margine sulla Spagna nel Trofeo e con un divario di 7’10’’ nei confronti della Francia tra gli Junior. Sarà la pista di Cassano Spinola ad ospitare l’evento che verrà trasmesso integralmente in diretta sulla pagina Facebook della Federazione Motociclistica Italiana a partire dalle 8.15. Il percorso odierno ha invece ricalcato quello di ieri eccezion fatta per la prima Prova Speciale, oggi annullata a causa della polvere. Dopo 198 chilometri gli atleti hanno riportato la moto nel parco chiuso concludendo una giornata che ha visto cinque azzurri nella top 10.

World Trophy – La Maglia Azzurra ha terminato la parte enduristica della Sei Giorni con un crono complessivo di 12h12’09’’74 mentre la Spagna si è fermata a 12h17’32’’60. Terzi gli Stati Uniti, distanti 8’32’’48 dalla prima posizione. Anche oggi l’Italia è stata la squadra migliore, confermando le doti dei piloti e il forte spirito di gruppo di questa formazione. Andrea Verona ha vinto nuovamente la E1 chiudendo la giornata in seconda piazza assoluta. Successo nella E3 per Matteo Cavallo, 6° assoluto. 8° e 3° della E1 Davide Guarneri mentre Thomas Oldrati si è ben difeso anche oggi.

Junior Trophy – Ottima prestazione da parte della nazionale Under 23, oggi unica squadra a scendere sotto il muro delle 2h25’. L’Italia è prima in classifica con un tempo totale di 12h25’14’’33. Il Day 5 è terminato con Lorenzo Macoritto 7° assoluto (4° della E1) e Matteo Pavoni 11° assoluto (2° della E3). Determinanti per il risultato di squadra anche le prestazioni di Manolo Morettini, quest’anno al suo esordio nel Junior Trophy. Con Italia e Francia nelle prime due posizioni, la top 3 è completata dalla Svezia.

Women’s World Trophy – Le azzurre hanno condotto fino ad oggi una Six Days positiva, riuscendo a portare a termine la parte enduristica con grande spirito di sacrificio e decisione, superando le difficoltà che il percorso ha proposto loro sia da un punto di vista tecnico che fisico.

Club Team Award – I giovani azzurri hanno dimostrato di poter competere con i loro migliori coetanei del panorama internazionale. I piloti del Moto Club Italia A (Gabriele Pasinetti, Enrico Rinaldi, Enrico Zilli) e del Moto Club Italia B (Riccardo Fabris, Daniele Delbono, Kevin Cristino) hanno espresso tutto il loro potenziale realizzando tempi molto interessanti.

Cristian Rossi, Commissario Tecnico FMI: “Il quinto giorno di gara è stato davvero difficile, anche questa volta per la polvere nelle Prove Speciali. La prima è stata infatti annullata mentre le altre si sono svolte regolarmente. I ragazzi sono stati molto bravi incrementando il vantaggio sia nel Trofeo che nel Trofeo Junior. Ora ci resta l’ultima giornata, quindi dobbiamo rimanere concentrati. Fino a questo momento è stata positiva anche la gara da parte delle ragazze, che hanno sempre tenuto duro, e dei Moto Club Italia”.