L’Italia protagonista della Cerimonia di Apertura della Sei Giorni di Enduro 2021 thumbnail

L’Italia protagonista della Cerimonia di Apertura della Sei Giorni di Enduro 2021

Si è tenuta a Pavia, presso il Castello Visconteo, la Cerimonia di Apertura della Sei Giorni di Enduro 2021. L’evento, che nel 2020 venne posticipato a causa della pandemia da Covid-19, andrà in scena da lunedì 30 agosto a sabato 4 settembre. L’Italia è stato il Paese più rappresentato grazie alle cinque squadre della Maglia Azzurra (World Trophy, Junior World Trophy, Women’s World Trophy, Club Team A, Club Team B), per un totale di 16 piloti, e ai 55 Moto Club pronti a prendere parte alla manifestazione.

La prima parte della cerimonia è stata caratterizzata, come consuetudine, dalla sfilata di tutte le nazioni su un palco appositamente predisposto. Si sono presentate squadre provenienti da tutto il mondo: oltre alle delegazioni di Paesi tradizionalmente impegnati nella competizione, lunedì prenderanno il via rappresentanti di formazioni quali il Giappone –con un atleta -, il Sud Africa e il Venezuela.

Conclusa la sfilata, sono intervenute le autorità territoriali che hanno sottolineato l’importanza della 95° edizione della FIM ISDE: il Sindaco di Pavia Mario Fabrizio Fracassi, il Consigliere Regionale della Lombardia, Roberto Mura, il Sindaco di Rivanazzano Terme, Marco Poggi, il Sindaco di Monleale, Paola Massa e il Comitato Organizzatore – composto da Mauro Zucca, Valter Carbone e Giorgio Bandoli – che ha ringraziato la FMI per la collaborazione nell’organizzazione della Six Days. 

Molto applaudito il discorso del Presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Giovanni Copioli, che ha sottolineato l’unione di intenti con la Federazione Internazionale di Motociclismo e con tutte le autorità presenti oltre a rivolgere un forte incoraggiamento a tutti i piloti italiani. Copioli ha consegnato a Fracassi, Mura e Poggi un crest della FMI evidenziando ancora una volta gli ottimi rapporti che la FMI instaura con gli enti locali e nazionali. In chiusura, il Presidente FIM Jorge Viegas ha dichiarato ufficialmente aperta la 95° edizione della Sei Giorni di Enduro. Alla cerimonia erano presenti anche i Consiglieri Federali Monica Goi, Raffaele Prisco e Armando Sponga, il Presidente del Co.Re. Lombardia, Ivan Bidorini e il Coordinatore del Comitato Enduro FMI, Franco Gualdi. 

Il Presidente FMI Giovanni Copioli, che seguirà l’intera competizione spostandosi sul territorio in moto con un Fantic Caballero, ha dichiarato: “Finalmente la Sei Giorni di Enduro 2021 è pronta a prendere il via. Piloti, addetti ai lavori e appassionati per una settimana condivideranno emozioni che solo una competizione così lunga e particolare può dare. Come Federazione Motociclistica Italiana abbiamo lavorato molto per farci trovare pronti con la Maglia Azzurra e siamo orgogliosi di poter fornire il massimo supporto possibile ai nostri Moto Club, che rappresentano la linfa del nostro sport. Rivolgo un forte incoraggiamento agli organizzatori per questa settimana di gara e a tutti i piloti che da lunedì saranno i protagonisti indiscussi della Sei Giorni 2021”.