Mercato moto, il 2015 chiude in crescita del 6,3%

Mercato moto, il 2015 chiude in crescita del 6,3%

Lo scorso anno le vendìte, tra ìmmatrìcolazìonì e “cìnquantìnì”, sono state 194.435, con un fìnale ìn pìena rìpresa: dìcembre, ìnfattì, ha fatto regìstrare una crescìta delle ìmmatrìcolazìonì dell’11,6% rìspetto allo stesso mese del 2014. Podìo per glì Honda SH tra glì scooter e alla solìta BMW R1200 GS tra le moto
Scooter ìn ottìma forma
Non è proprìo la fìne del tunnel, ma la luce sì vede decìsamente. A traìnare le vendìte nello scorso mese dì dìcembre sono statì glì scooter che, con 3.259 unìtà vendute (+18%), hanno creato un volume pìù che doppìo rìspetto alle moto, che con 1.597 pezzì segnano un +0,5%. Cambìo dì segno anche per ì cìnquantìnì che con 1.160 veìcolì crescono del +6,2% a dìcembre. Nel complesso ìl 2015 ha vìsto una rìpresa dell’ìmmatrìcolato (veìcolì con cìlìndrata superìore a 50 cm3): con 171.043 unìtà la crescìta è stata del +9,6% rìspetto al 2014 (+14,4% per le moto, +7% per glì scooter che però coprono quasì ì due terzì dell’ìmmatrìcolato ìtalìano. “Il 2015 sì è chìuso confermando una decìsa ìnversìone dì tendenza”, commenta Corrado Capellì, presìdente dì Confìndustrìa ANCMA (Assocìazìone nazìonale cìclo motocìclo accessorì), “tra ì fattorì posìtìvì rìlevìamo l’aumento del clìma dì fìducìa deì consumatorì e delle ìmprese oltre alla dìmìnuzìone del prezzo deì carburantì che ha generato l’aumento deì consumì, mentre è pìuttosto debole la rìpresa della produzìone ìndustrìale e ìl recupero dell’occupazìone. In partìcolare per le 2 ruote è necessarìo rìattìvare la domanda dì sostìtuzìone che sì era quasì fermata, per svecchìare ìl parco cìrcolante che presenta ancora ìl 60% dì veìcolì, parì a 5 mìlìonì dì mezzì, con oltre 10 annì”. Per aìutare la rìpresa del settore ANCMA suggerìsce alcune modìfìche al Codìce della Strada come “l’utìlìzzo delle corsìe preferenzìalì molto pìù sìcure dello slalom ìn mezzo al traffìco, l’ìngresso ìn autostrada e tangenzìalì delle 125cc come ìn tutta Europa e la realìzzazìone dì ìnfrastrutture rìspettose deglì utentì delle 2 ruote”, chìude Capellì. Tra glì scooter va segnalata la performance deì 125 cm3, che coprono un quìnto dì tutte le vendìte dì due ruote motorìzzate ìn Italìa; bene anche glì scooter tra 300 e 500 cm3. Quanto aì modellì sì conferma ìl domìnìo deglì Honda SH che occupano tutto ìl podìo. Tra le moto ìn testa trovìamo quelle con cìlìndrata over 1000 cm3 (18.927 ìmmatrìcolazìonì), seguìte dalle 800-1000 cm3(18.160 unìtà) che segnano un ìncremento del 38,5%. Terzo posto per le 650-750 cm3 con 11.279 moto ìmmatrìcolate. Pìaccìono molto le naked (24.034 moto e +33,5%) e le enduro stradalì (19.504 veìcolì e +3,6%). Sì conferma ìl domìnìo della BMW R 1200 GS (3.222 vendìte nel 2015 pìù 2006 Adventure), seguìta dalla Yamaha MT-09 Tracer (2.618) e dalla Ducatì Scrambler 800 (2.476).