Home Sicilia MINIENDURO, TITOLO ITALIANO PER UTECH E MC SICILIA PROTAGONISTA

MINIENDURO, TITOLO ITALIANO PER UTECH E MC SICILIA PROTAGONISTA

47

Gennaro Utech si riconferma fra i piloti siciliani protagonisti di questa stagione e si laurea campione italiano di MiniEnduro per la categoria Cadetti. Grande festa per il giovanissimo pilota palermitano che nella due giorni conclusiva di Mallare nel Savonese ha dimostrato quanto di buono fatto già in tutti questi mesi fra manifestazioni regionali, nazionali e mondiali. E adesso un meritato riposo in attesa poi di rivedere all’opera Utech al Trofeo delle Regioni di Minienduro ad Argignano in provincia di Ancona ad inizio settembre (“speriamo di ripetere quanto di buono fatto sinora anche perché ci arriveremo da detentori del titolo dopo il successo dello scorso anno in casa”, ha detto Maurizio Musumeci del Motoclub Sicilia). La due giorni conclusiva del campionato italiano di MiniEnduro ha messo in evidenza anche altri piloti siciliani. O non siciliani ma gareggianti con sodalizi isolani come il caso di Nicolò Paolucci, abruzzese di nascita ma licenziato con gli etnei del Motoclub Sicilia che ha chiuso il campionato italiano, nella classe 125, da terzo assoluto, categoria dove il compagno di squadra Attilio Sidoti ha chiuso quindicesimo. Il Motoclub Sicilia è stato protagonista non solo nella due giorni conclusiva dove è salito a podio nella classifica a squadre ma in tutto il campionato italiano, poiché ha poi chiuso al quarto posto finale grazie anche e soprattutto alle performance di Pierpaolo Mosca (secondo nella 85 e quarto assoluto), Gioele Scandurra (85) e Alessio Adamo (65). Congratulazioni che sono poi giunte anche dal presidente regionale Fmi Sicilia, Totò Di Pace, a conferma del movimento isolano sempre più in crescita e protagonista a qualsiasi latitudine.

Leggi anche altri articoli su Sicilia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer