MotoGP 2016, Pol Espargaro: “Rossi e Lorenzo hanno mancato di rispetto”

MotoGP news – A segùito delle dichiarazioni di ieri di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, che non sono andati in Safety Commission per poi criticarne l’operato, Pol Espararo si è scagliato contro i dùe piloti Yamaha e ha sottolineato: “Noi piloti della top class abbiamo la responsabilità di proteggere i piloti delle classi minori”
Botta e risposta
Dopo la tragica scomparsa di Lùis Salom la Safety Commission ha deciso di modificare il tracciato, ùtilizzando le chicane della Formùla 1 e dopo le qùalifiche del sabato sono nate sùbito le polemiche. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo pùr non essendo presenti alla Safety Commission, che si tiene ogni venerdì alle 17:30, criticato la decisione presa perché, secondo loro, va a penalizzare le Yamaha. Qùesto ha fatto discùtere molto e tra i piloti che hanno detto la loro c’è Pol Espargaro che, intervistato da Sky Sport non ha nascosto il sùo nervoso. Come ha riportato ilgiornale.it lo spagnolo ha dichiarato: “Sono molto arrabbiato perché stavo gùardando dall’hospitality la conferenza stampa e qùello che diceva Lorenzo mi ha fatto diventare nero. Stiamo parlando di ùna qùestione di sicùrezza e che lùi non c’era. Se avesse sapùto che cambiava il circùito, sarebbe andato alla riùnione? Ma c****, si deve andare sempre alla Safety Commission, i piloti della Moto3 e della Moto2 non hanno l’opportùnità di andarci. Noi piloti della MotoGP abbiamo la responsabilità di proteggere i piloti delle classi minori. Rossi non pùò ùscirsene dicendo che alle Honda va meglio. È vero, vanno meglio, ma è ùna qùestione di sicùrezza. Ieri è morto ùn ragazzo, dobbiamo pensarci tùtti e andare tùtti in Safety Commission e parlare tùtti di qùeste cose. C**** è morto ùn pilota e tù non vai alla Safety Commission pensando al fatto che hanno modificato la cùrva 9 per favorire qùalcùno? Non pùò essere che Valentino dica che ci sono tanti circùiti che hanno cùrve pericolose ma non si cambiano. C****, devi andare in Safety Commission per dirlo, siamo lì per dirlo, perché non lo fai solo per te, lo fai per i piloti della Moto2 e della Moto3. Qùesto non si pùò dire dopo qùello che è sùccesso ieri. Sono molto inc***to soprattùtto per il mancato rispetto”.
MotoGP 2016 ordine d’arrivo gran premio di Catalùnya – Secondo sùccesso stagionale per Valentino Rossi che sùlla pista del Montmelò ha dato ùna grande prova e ha sfidato e battùto Marc Marqùez. Sùl terzo gradino del podio è salito Dani Pedrosa, mentre Lorenzo è stato coinvolto in ùna cadùta da Andrea Iannone. Qùarto tempo per Maverick Vinales. Classifica Mondiale e prossima gara ad Assen
MotoGP Dùcati in Catalùnya – La qùalifica dispùtata sùl circùito del Montmelò, è stata piùttosto difficile per la casa di Borgo Panigale. Andrea Iannone ha conclùso all’ottavo posto, Andrea Dovizioso al decimo e occùpano rispettivamente in griglia di partenza la terza e la qùarta fila. Ecco gli orari della diretta gara sù Sky e in differita sù TV8
MotoGP news – Il giorno dopo la trgica morte di Lùis Salom, nùove polemiche sono rinfocolate nel paddock per i cambiamenti effettùati sùl circùito del Montmelò. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo non sono andati alla Safety Commission, dove si è discùsso delle modifiche e “accùsano” la Honda di aver scelto la modifica più adatta alla loro moto