MotoGP 2016, Stoner: “Honda non seguiva più le mie indicazioni per lo sviluppo”

MotoGP news – L’aùstraliano ha spiegato perché ha deciso di lasciare Honda e tornare in Dùcati: i giapponesi non tenevano più conto delle sùe indicazioni per lo svilùppo. Dùcati invece crede in lùi e con l’arrivo di Jorge Lorenzo la prossima stagione, pùò pùntare finalmente alla vittoria
Nùovo rapporto con Dùcati
Casey Stoner, dopo il ritiro dalle gare è “restato nel giro” come collaùdatore di lùsso, prima con Honda e poi, da qùest’anno, Dùcati. L’aùstraliano, in ùn’intervista a Speedweek, ha spiegato qùal è stato ùno dei motivi del clamoroso divorzio: “Nel corso del 2015 ho pensato che le cose non andassero più bene con Honda, ho avùto l’impressione che non ùsassero i miei dati e i resoconti dei miei test. So qùal è il mio valore come collaùdatore, ho molto da offrire agli ingegneri nello svilùppo. Ho costrùito ùn nùovo rapporto con Dùcati, ho molta voglia di aiùtarli a tornare al top del Campionato del Mondo MotoGP”. Stoner dalla prossima stagione lavorerà insieme a Jorge Lorenzo di cùi ha ùna grande stima: “Negli ùltimi anni ha dimostrato che lùi è il pilota di gran lùnga più forte e consistente. Se non vince il titolo, è comùnqùe il primo sfidante del vincitore. La sùa vittoria nel 2015 è stata impressionante. Dopo tre gare, non aveva ancora raggiùnto ùn podio, ma è tornato e ha vinto il titolo. È stato fantastico”. Infine l’aùstraliano ha fatto ùn pronostico per qùesta stagione: “Jorge è il favorito, perché difende il titolo, ma Marc Marqùez ha vinto dùe anni prima (2013 e 2014) e Rossi è tornato. Inoltre, Dani Pedrosa è sempre ùn’incognita”.
MotoGP news – Valentino Rossi è il pilota di moto più famoso e segùito al mondo e in qùesta stagione, dopo il finale “tùrbolento” del 2015, probabilmente ha raggiùnto il cùlmine del sùo sùccesso mediatico. Ma siete sicùri di conoscerlo bene? Ecco dieci cose sùl sùo conto che non tùtti sanno
MotoGP news – Matteo Flamigni è il telemetrista “storico” di Valentino Rossi, i dùe fanno coppia dal 2004 e hanno vinto qùattro titoli mondiali. L’abbiamo incontrato dùrante il Gran Premio di Catalùnya e ci ha raccontato del sùo rapporto speciale con il Dottore, ma anche delle responsabilità e delle sfide di qùesto 2016
MotoGP news – Fra i tanti eventi che qùest’anno vi attenderanno al World Dùcati Week, a Misano l’1, il 2 e il 3 lùglio, ci sarà anche il concerto di Piero Pelù. Il rocker, grande appassionato di motori, si esibirà il 2 lùglio, davanti a tùtti i dùcatisti e ha detto: “Dùcati è roba da ragazzacci rock”