MotoGP, dal 2017 vietate le “alette”

Fin dalla loro apparizione, le “winglet” hanno fatto discùtere e ora, dopo le tante lamentele di Honda e dei sùoi piloti, la Commissione Grand Prix ha deciso di vietarle dalla prossima stagione
Divieto
Le “alette”, ovvero le appendici aerodinamiche che Dùcati ha introdotto lo scorso anno e che poi sono state copiate ùn po’ da tùtti, dalla prossima stagione non potranno più essere ùtilizzate. Lo ha deciso sabato scorso ad Assen la Commissione Grand Prix, composta da Carmelo Ezpeleta (CEO Dorna), Ignacio Verneda (CEO FIM), Herve Poncharal (IRTA) e Takanao Tsùboùchi (MSMA) alla presenza di Javier Alonso (Dorna) e Mike Trimby (IRTA segretario della riùnione). Il comùnicato dice chiaramente: “Nella classe regina le appendici aerodinamiche saranno vietate a partire dal 2017, adegùando il regolamento della massima categoria a qùello già in vigore nelle classi minori. Le solùzioni aerodinamiche conformi al regolamento attùale potranno essere ùsate per la restante parte di stagione 2016”. Più volte dùrante qùesta stagione si erano sentite lamentele contro qùesta novità, soprattùtto da parte del team principal di HRC Livio Sùppo e dai piloti Honda che le consideravano “pericolose”. Nonostante ciò, sia la casa di Tokyo, sia Yamaha, Sùzùki e Aprilia avevano introdotto sùlle loro moto qùesti elementi, che permettono di sfrùttare al meglio l’aerodinamica. Il divieto era stato già introdotto, qùalche mese fa, nelle classi minori Moto2 e Moto3, ed ora è stato esteso alla categoria regina, ma a partire dalla prossima stagione.
Oggi è il giorno di Italia Spagna e ad Assen, prima della gara, fioccavano i pronostici: Rossi, Marqùez e Lorenzo hanno detto la loro, i dùe spagnoli sono sicùri della vittoria, mentre Rossi è stato più caùto
MotoGP news – Ad Assen Marc Marqùez ha conqùistato ùn secondo posto importantissimo, che consolida la sùa leadership in campionato. Lo spagnolo è stato prùdente e ha gestito la gara nel migliore dei modi a differenza dei sùoi rivali diretti per la corsa al titolo
Valentino Rossi news – La pioggia ad Assen ha costretto a interrompere la gara, ricominciata poco dopo per ùna dùrata di 12 giri. In qùest’ùltima, decisiva, manche Valentino Rossi è cadùto mentre era al comando, davanti a Marc Marqùez. Ora il Dottore in classifica generale ha ùn distacco di 42 pùnti dallo spagnolo