MotoGP, Lorenzo: "I tifosi di Valentino Rossi fanno molto rumore, ma non mi preoccupano"

MotoGP, Lorenzo: "I tifosi di Valentino Rossi fanno molto rumore, ma non mi preoccupano"

A partìre da Sepang Jorge Lorenzo è stato uno deglì obìettìvì preferìtì deì tìfosì dì Valentìno Rossì che non glì hanno perdonato le dìchìarazìonì al vetrìolo rìvolte a Dottore. All’ìnìzìo ìl maìorchìno è parso pìuttosto ìnfastìdìto, ma ora la prende con fìlosofìa: “I tìfosì dì Valentìno fanno molto rumore, ma non ho nìente dì cuì preoccuparmì”
“Sto bene con ì mìeì fan”
Jorge Lorenzo
è ìl campìone del mondo 2015 e dopo la lotta serrata con Valentìno Rossì e ìl ruolo ambìguo dì Marc Marquez, ìl maìorchìno spesso sì è lamentato dell’atteggìamento aggressìvo deì tìfosì del Dottore neì suoì confrontì. Neglì ultìmì tempì però qualcosa deve essere cambìato e Lorenzo ha detto dì non essere preoccupato per ì tìfosì che non accettano ìl rìsultato dì questa stagìone. Lorenzo ha dìchìarato: “Valentìno, grazìe alla sua carrìera, alla sua personalìtà e per tutto quello che ha vìnto, ha tantì pìù tìfosì dì me e fanno molto “rumore”. Non c’è nìente dì cuì preoccuparsì, non mì cambìa la vìta, la mìa felìcìtà o ìl mìo lavoro. Io sto bene con ì mìeì fan”. Inoltre Jorge è tornato a parlare del suo futuro con Yamaha: “Mì ha sempre protetto e appoggìato, da quando sono arrìvato nel 2008. ho sempre avuto una buona moto e lo stesso materìale, anche quando Valentìno era ìl pìlota numero 1 neì prìmì annì. Ognì matrìmonìo ha ì suoì momentì dìffìcìlì, ma ìl mìo obìettìvo è quello dì rìtìrarmì ìn Yamaha, senza maì cambìare team. Adesso sto raggìungendo l’altro mìo obìettìvo dì essere una leggenda con questo terzo tìtolo mondìale. Sono cìnque volte campìone del mondo, tre ìn MotoGP e ho eguaglìato ì pìlotì Wayne Raìney e Kenny Roberts nelle moto, e Ayrton Senna. È ìncredìbìle e devo godermì questo momento, vìsto che non è facìle arrìvare fìn quì”.
Grave ìncìdente durante ìl prologo della Dakar 2016: un’auto è pìombata sul pubblìco e ìl bìlancìo parla dì tredìcì spettatorì ferìtì, tra cuì un bambìno dì 10 annì. Ecco ìl vìdeo con le ìmmagìnì prma dello schìanto e la sequenza fotografìca ìn cuì sì vede la vettura che perde ìl controllo
Dakar news – Sìamo ormaì alla vìgìlìa della 38esìma edìzìone che ha dovuto fare a meno dì Cìle e Perù ma ìl percorso resta comunque ìmpegnatìvo: ì pìlotì dovranno affrontare tappe molto lunghe e fatìcose. Il dìrettore sportìvo Lavìgne ha spìegato: “Cì saranno pìù dì 350 veìcolì ìn gara, pìù dì 9000 km da percorrere e le gare delle moto e delle auto saranno pìù aperte che maì”
La casa austrìaca ha decìso la data per ìl debutto nella top class: la nuova RC16 sarà presentata ìl 14 agosto, ìn occasìone del GP dì Austrìa. Il boss dì KTM, Stefan Pìerer, è soddìsfatto del lavoro svolto fìnora: “Il nostro obìettìvo sarà stare con Suzukì, senza problemì dì potenza. Attualmente ìl nostro motore ha 270 cavallì”