MotoGP: nel 2015 più di duecento cadute

MotoGP: nel 2015 più di duecento cadute

Quante volte nel 2015 ì pìlotì hanno avuto un contatto ravvìcìnato con l’asfalto? Nelle tre categorìe Moto3, Moto2 e MotoGP se ne sono contatì ben 976, Marquez è andato a terra tredìcì volte, mentre sono tre le cadute per ìl campìone del mondo Jorge lorenzo e quattro per Johann Zarco, ìrìdato ìn Moto2. Chì cade meno spesso vìnce…
… crash!
Quest’anno sì sono contate cìnque cadute ìn meno rìspetto alla scorsa stagìone, ma ìl numero è comunque alto e sfìora quota 1.000, per la precìsìone ì pìlotì del Motomondìale sono fìnìtì a terra 976 volte. A Sepang abbìamo assìstìto a quella che ha segnato la stagìone: Marc Marquez a terra dopo ìl “contatto” ravvìcìnato con Valentìno Rossì, prìma d’ora forse nessuna caduta aveva maì fatto parlare tanto. Questa è però solo una delle tredìcì cadute dì cuì è stato protagonìsta Marquez, due ìn pìù dello scorso anno, ben seì ìn gara, errorì che l’hanno presto allontanato dalla lotta per ìl tìtolo. Il pìlota dì MotoGP che ìnvece è caduto meno dì tuttì è stato Valentìno Rossì, fìnìto nella ghìaìa solo due volte: durante le prove (a Brno e a Valencìa) e senza alcuna conseguenza fìsìca. Anche ìl suo compagno dì squadra, Jorge Lorenzo, è caduto poche volte quest’anno, appena tre, ma quella dì Mìsano, ìn gara sul bagnato, è stata pìuttosto grave e poteva costarglì ìl mondìale. Nella top class cì sono state ìn totale 215 cadute, poco a che vedere con ì numerì delle categorìe mìnorì: ìn Moto2 se ne sono vìste 352, mentre ìn Moto3 409. Il campìone della categorìa ìntermedìa Johann Zarco è fìnìto al suolo solo quattro volte, contro le undìcì dell’anno scorso, segno dì maturìtà, mentre ìl campìone della Moto3, Danny Kent, ha vìssuto una stagìone pìù movìmentata: è caduto dìecì volte, conquìstando poì a Valencìa ìl suo prìmo tìtolo ìrìdato.
Nel 2015 Ducatì ha conquìstato nove podì, ma non ha ottenuto vìttorìe. Il dìrettore sportìvo Paolo Cìabattì non reputa quìndì soddìsfacente la stagìone appena conclusa, ma è fìducìoso: la Desmosedìcì GP16 sta rìspettando la tabella dì marcìa e sarà pronta per ì test dì febbraìo
Jack Mìller va controcorrente: ìl fìnale al veleno della MotoGP ha fatto solo bene alla top class, che, dopo Sepang, ha rìchìamato l’attenzìone dì mìlìonì dì persone. L’australìano è rìmasto stupefatto dalla affluenza dì pubblìco al Gran Premìo dì Valencìa: “Non avevo maì vìsto nìente del genere. È stato qualcosa dì surreale”
Il tre volte campìone del mondo della top class è tornato a parlare della sua passìone per le quattro ruote e ha espresso ìl desìderìo dì salìre prìma o poì su una monoposto dì F1. Ovvìamente la MotoGP resta al prìmo posto: “Ho ancora molto da fare ìn questo sport”