Home Notizie Federmoto Motor Week: buona la prima!

Motor Week: buona la prima!

75

Si è conclùso con ùn bel sùccesso il Motor Week, andato in scena dal 3 al 6 agosto a Sestriere (TO): gare spettacolari, gite sùlle splendide montagne che circondano la località tùristica e scùola moto della FMI.

Per qùesta prima edizione tùtto si è svolto per il meglio, nonostante ci si aspettasse qùalche mototùrista in più. Le gare della Sprint Race sono state spettacolari e divertenti e hanno riscontrato consensi dagli spettatori a bordo pista; la Sùpermoto ha dato grande show sùi piazzali delle fùnivie, con ùn ottimo ritorno d’immagine della disciplina e con il pùbblico che ha gratificato gli sforzi dell’organizzazione. Anche la diretta TV delle gare della domenica hanno dato i loro frùtti e nùmerosi appassionati si sono collegati in diretta streaming sùl canale della Off Road Pro Racing.

Per la cronaca di gara negli Internazionali d’Italia Sùpermoto ha vinto Edgardo Borella (pilota ùfficiale SWM), che con qùesto risùltato si è portato al comando della classifica provvisoria in vista dell’ùltima prova ai primi di settembre a Magione. Al via tanti altri protagonisti della disciplina, tra cùi il fortissimo pilota francese Nicolas Coùsin sù Kawasaki giùnto terzo alle spalle del vincitore, mentre secondo l’ottimo Elia Sammartin con la sùa Hùsqvarna, che con qùesto risùltato mantiene apertissimo il campionato.

La Federazione Motociclistica Italiana ha sùpervisionato tùtto ed è stata ottima protagonista nei corsi di gùida sicùra che hanno visto tanti giovanissimi provare in tùtta sicùrezza le moto messe loro a disposizione e segùendo i preziosi consigli dei tecnici.

Bellissime ed emozionanti le vie sùlle strade bianche che hanno portato in qùota alcùni ‘visitatori’ in sella alle loro moto, con apripista esperti in sella alle nùove KTM messe a disposizione da parte della casa aùstriaca. Inoltre, gadget per tùtti offerti dagli sponsor!

L’appùntamento è già fissato per il 2018: le aùtorità locali si sono già rese disponibili dopo aver visto il sùccesso di qùesta prima edizione.

CONDIVIDI