Mototurismo Discovering. Gli appuntamenti 2020 per scoprire, esplorare, conoscere
Mototurismo Discovering. Gli appuntamenti 2020 per scoprire, esplorare, conoscere

Mototurismo Discovering. Gli appuntamenti 2020 per scoprire, esplorare, conoscere


Scoprire, esplorare, conoscere. L’insieme di queste azioni racchiude l’anima del “Discovering”, attività turistica inserita nel calendario degli eventi di mototurismo nazionali della Federazione Motociclistica Italiana.

Andare alla scoperta di nuovi sentieri, percorsi sconosciuti ai più, belle località e paesaggi incantevoli ubicati in località remote, lontane dai circuiti turistici abituali, sono gli obiettivi che gli “esploratori su due ruote” si propongono di raggiungere partecipando a questa tipologia di manifestazioni mototuristiche.

Gli eventi discovering, a differenza di quelli adventouring, si svolgono prevalentemente su strade asfaltate, anche se per lo più in montagna o aperta campagna e quindi piuttosto sconnesse, ma proprio per questo particolarmente attraenti per quei mototuristi che si divertono a percorrere sentieri e itinerari avventurosi, immersi nella natura, ma con un grado di difficoltà non elevato.

Le manifestazioni di questo tipo, inserite nel calendario 2020 della FMI, sono concentrate nel mese di giugno. Quattro eventi su sei, infatti, si svolgeranno in questo mese e i rimanenti due eventi a settembre. Effettivamente, questi sono i periodi migliori per il discovering.

Si inizia il 2 giugno a Misano Adriatico con l’evento ormai divenuto un classico del mototurismo F.M.I.Italian Challenge”, organizzato dal Moto Club “Strade Bianche”, della durata di sei giorni da vivere in sella alla moto, condividendo momenti di puro divertimento e gioia di vivere con tanti altri mototuristi in cerca di avventura e senso di libertà. Italian Challenge è un evento motociclistico internazionale con partenza da Misano Adriatico (RN) e con arrivo a Maratea (PZ) dopo 4 giorni di viaggio. Un evento unico nel panorama motociclistico per la tipologia di percorso di tutto l’itinerario di oltre 1200 km attraverso luoghi mai toccati dal turismo, percorrendo strade altamente isolate dove è possibile percepire tradizioni e misteri di zone remote e rimaste intatte nel tempo.

Il 13 giugno a Fermo (AP), il Moto Club “Ippogrifo SSD A.R.L.” organizza un interessante “Evento Discovering” della durata di due giorni, dal nome un po’ anonimo ma dal programma molto interessante vista la bellezza delle località che si attraverseranno nelle Marche, una regione che ha tantissimi luoghi da scoprire ed esplorare.

Un altro evento che sta diventando sempre più gettonato è il “MugelloRally”, organizzato, quest’anno, il 20 giugno, dal Moto Club “Curve&Tornanti GSSS” a Borgo San Lorenzo, in provincia di Firenze, nelle stupende campagne toscane, della durata di due giorni. Un’autentica “moto avventura” che porterà i partecipanti alla scoperta delle più belle strade del Mugello con percorsi su asfalti tortuosi e avventurose strade sterrate. Divertimento assicurato per coloro che si iscriveranno … e non solo in sella alle moto.

L’ultimo evento di giugno si terrà il 27 a Greve in Chianti, conosciuta anche per il bellissimo castello di Montefioralle, che domina la città, situata lungo la strada provinciale SR222, comunemente conosciuta come la Chiantigiana, a circa 30 km a sud di Firenze e 40 a nord di Siena. Qui il Moto Club “MotoLampeggio” organizza un’altra avventura su due ruote che possiamo definire una classica del mototurismo F.M.I., denominata “1.000 sassi”. Un fantastico giro di circa 300 km dal Chianti alla Maremma. Un viaggio breve ma intenso con le moto enduro stradali over 150 kg.

La data del 4 settembre è stata scelta dal Moto Club lucano “Giacinto Cerviere” di Rionero in Vulture (PZ) per organizzare un evento discovering dalla denominazione che è tutta un programma: “Terre Lucane … sulle tracce dei briganti”.

L’autunno regalerà, inoltre, ai mototuristi amanti del discovering un evento della durata di ben otto giorni. Il Moto Club “AMX” organizza a Trieste l’evento “Interphone Wayout Trieste – San Remo”. Un affascinante viaggio tra passi alpini e tornanti noti in tutto il mondo per arrivare nella bellissima costa ligure.