Home Enduro Penultimo atto per l’Italiano Enduro Under 23 e Senior

Penultimo atto per l’Italiano Enduro Under 23 e Senior

70

E’ già tempo di penultimo atto per il Campionato italiano Under23/Senior di Enduro che andrà in scena domenica 9 giugno a Trevozzo (PC), in una vallata formata dal torrente Tidone situata nelle province di Pavia e Piacenza. Ad organizzare il quarto atto stagionale sarà il motoclub Bobbio che con i suoi ragazzi della sezione MPM e gli amici dei motoclub RS77 e Ponte dell’Olio sono pronti ad accogliere i 280 piloti per un weekend di grande sport.

Ad attendere gli atleti al via ci saranno tre prove speciali: oltre alle consuete speciali in linea e fettucciato, i conduttori metteranno alla prova le proprie abilità tecniche nell’Extreme Test, situata a poche centinaia di metri dal centro del paese e, di conseguenza, del paddock. Nel cuore di Trevozzo infatti sarà situata tutta la logistica della manifestazione, con il village dell’Enduro posto a qualche decina di metri dalla piazza del paese; qui sarà allestito il parco chiuso e il palco partenza dove domenica mattina, a partire dalle ore 8.30, avrà inizio la gara vera e propria.

Una volta lasciata la pedana dello start, i piloti al via affronteranno una decina di chilometri di trasferimento che li condurranno nei pressi dell’Airoh Cross Test, una speciale disegnata su un campo di grano in contropendenza. A seguire un secondo trasferimento di quindici chilometri farà giungere i cavalieri su due ruote tassellate nei pressi dell’Enduro Test; la prova, della lunghezza di circa 6.000 metri, riserverà passaggi nel sottobosco, con diversi sali e scendi ed un terreno abbastanza sassoso. Terminata la speciale in linea, si farà tappa a Pecorara per il C.O. di assistenza; una volta ripartiti si affronterà una mulattiera molto famosa in quest’area: la Bulera. Terminato questo tratto, si scenderà verso Trevozzo per affrontare l’Extreme Test, una breve speciale situata in una cava. Il tutto sarà affrontato dai 280 atleti iscritti per tre volte.

I Cadetti della 50 cc hanno conosciuto fin ad ora un solo vincitore, Daniele Delbono (Vent), primo in campionato con 60 punti. Alle sue spalle ci sono Francesco Manzotti (Fantic Sicilia Racing) e Niccolò Paolucci (Fantic Sicilia Racing) con 41 e 32 punti. Nella ottavo di litro della Cadetti primo posto per Simone Cristini (KTM) con 49 punti, seguito da Leonardo Ravizzola (Yamaha – 43 pt) e Lorenzo Bernini (Husqvarna Osellini – 39 pt).

Sottile distanza separa nella 125 Junior tra Alberto Capoferri (KTM Sissi Racing), attuale leader, e Jacopo Traini (Beta Entrophy): i due sono divisi da sole due lunghezze. Ad un punto da Traini troviamo in terza posizione Igor Brunengo (Beta Boano).

Grazie alla splendida prova di Castelraimondo, Davide Guerrieri guida la classifica della 250 2t davanti a Giuliano Mancuso (Beta Boano) con sette punti di vantaggio; al terzo posto c’è Matteo Menchelli (Beta) con 45 punti.

Punteggio pieno di 60 lunghezze per Federico Aresi (KTM Sissi Racing) nella 300 Junior; alle sue spalle ci sono Damiano Melchiorri (47 pt) e Mirko Giudici (39 pt). Nella 250 4t al primo posto troviamo Silvestro Silvi con 57 punti, seguito da Giovanni Bonazzi (47 pt) e Jimmy De Nicola (43 pt), mentre nella 450 Junior il primo posto è occupato da Mirko Spandre grazie ai 57 punti conquistati nei precedenti round. Il pilota del team KTM Sissi Racing è seguito da Enrico Zilli (Husqvarna Osellini) e Lorenzo Bazzurri (Beta).

Le nostre principesse della categoria Lady vedono in Anna Sappino la loro leader con 53 punti; segue a ruota con 49 punti Alessia Signetti, mentre il terzo posto è nelle mani di Raissa Terranova grazie ai 48 punti conquistati.

Passando ai Senior, nella centoventicinque due tempi il primo posto appartiene a Guido Conforti che però deve fare i conti con una brutta contusione al ginocchio rimediata durante gli Assoluti d’Italia di Sant’Angelo in Vado. Il pilota toscano è attualmente leader della 125 con 57 punti; alle sue spalle troviamo, a pari merito con 40 punti, Riccardo Crippa (Yamaha) e Luca Gualdani (Beta).

Nicolò Mori guida la categoria 250 2t con 60 punti, seguito da Matteo Rossi e Francesco Cailotto, secondo e terzo dietro Mori con 47 e 35 punti. Altro punteggio pieno lo troviamo nella 300 Senior con Luca Marcotulli (Gas Gas) al comando della classe davanti a Robert Malanchini (KTM – 51 pt) e Simone Trapletti (Gas Gas – 40 pt). Tre punti dividono nella 250 4t Niccolò Scarpelli (KTM TNT Corso) e Michele Musso (KTM), con Mattia Roncaglia terzo a dieci lunghezze di distanza dal pilota piemontese Musso. Infine classe 450 Senior; in testa alla categoria con 60 punti troviamo Diego Nicoletti (Husqvarna Gaerne). Nicolò Bruschi (Honda) e Mattia Ferrari completano il podio del campionato con 47 e 43 punti.

Nelle squadre di Motoclub il Pavia è primo tra i club Under23, mentre il Trial David Fornaroli lo è tra i Senior. Il Team Indipendente KTM Sissi Racing conduce la classifica Under23; il Diligenti Racing quella Senior.

A Trevozzo si consumerà anche il quarto atto del Challenge Enduro Husqvarna Under23/Senior. Nella Under23 Lorenzo Bernini guida la categoria dei giovanissimi con 60 punti, mentre tra i Senior la prima posizione è occupata da Simone Rossi con 51 punti.

Nella battaglia per la vittoria del Trofeo Airoh Cross Test Federico Aresi conduce la classifica generale con 48 punti; alle sue spalle a 44 lunghezze Diego Nicoletti, mentre al terzo posto troviamo Mirko Spandre con 38 punti.

Leggi anche altri articoli su Enduro o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer


Federazione Motociclistica Italiana