Petrucci e Arbolino. Primo trionfo al Mugello


Il tricolore sventola alto sul GP d’Italia del Mugello, grazie alle vittorie, le prime in carriera nelle rispettive categorie, per Danilo Petrucci e Tony Arbolino.

In MotoGP, Danilo Petrucci è stato il vincitore in volata davanti a Marquez e al compagno di squadra Andrea Dovizioso, terzo a soli tre decimi. Partito dalla prima fila in terza posizione, Petrucci si è inserito subito nel gruppo di testa insieme a Dovizioso, protagonista di un’ottima partenza dalla terza fila e già terzo alla prima curva. Entrambi sono poi stati protagonisti di numerosi sorpassi e controsorpassi e sul finale, con solo quattro piloti rimasti a giocarsi la vittoria, Petrucci ha difeso a più riprese la prima posizione, precedendo Márquez per soli 43 millesimi sotto la bandiera a scacchi, con Dovizioso terzo in scia.

“Volevo assolutamente vincere – ha raccontato Danilo – e quando ho capito che il ritmo al vertice non era troppo elevato e potevo gestire la mia corsa nel gruppo di testa, mi sono detto che era il giorno giusto per provarci. Ho cercato di controllare la gara restando al comando per evitare di rischiare troppo nella bagarre, e facendo il mio ritmo per preservare le energie e le gomme per il finale. Temevo un po’ la scia in vista dell’ultimo giro ma sono riuscito a staccare davvero profondo, trovando un piccolo spazio tra Andrea e Marc per riprendere il comando, poi ho semplicemente spinto al massimo fino alla bandiera a scacchi. Una buona metà di questa vittoria è arrivata grazie ad Andrea, che mi ha preso sotto la sua tutela questo inverno e mi ha dato tanti consigli preziosi. Ora continueremo a lottare insieme per il campionato”.

In Moto2 la vittoria è andata ad Alex Marquez, con Luca Marini sul secondo gradino del podio, a tenere in alto i colori italiani. Terzo posto per Thomas Luthi.

Emozioni anche in Moto3, con la prima affermazione iridata per Tony Arbolino, davanti a Lorenzo Dalla Porta e Jaume Masia