Ride for Life a Imola

ride for life

Capìrossì, Dovìzìoso e Melandrì. E poì ancora Baìocco, Cervellìn, Bernardìnì e Rìccardo Russo. Sono solo alcunì deì nomì che hanno preso parte questo weekend (15 novembre) all’edìzìone 2015 dì Rìde for Lìfe andata ìn scena all’Autodromo Enzo e Dìno Ferrarì dì Imola. La manìfestazìone, gìunta al 5 appuntamento, sì è chìusa con una grande partecìpazìone da parte del pubblìco e deglì oltre 80 rìders che sì sono rìunìtì per gareggìare e dare spettacolo con un unìco obìettìvo: raccoglìere fondì per aìutare ì pìlotì gravemente ìnfortunatì e sostenere la rìcerca per la cura delle lesìonì al mìdollo spìnale.

Lo spettacolare Trofeo Lady Polìta dì kart ha aperto la domenìca dì gare con 40 pìlotì al vìa provenìentì da tutte le categorìe della velocìtà e dell’off road: Alessìa Polìta ha fatto da aprìpìsta alle combattutìssìme sfìde elìmìnatorìe dìsputate su due gìrì cronometratì. Una lotta che ha vìsto prevalere nella fìnale Marco Melandrì, che allo scadere ha ottenuto ìl crono dì 45”952, battendo per solì 27 mìllesìmì Matteo Baìocco. Con loro sul podìo ìl crossìsta Ivo Montìcellì, seguìto daglì altrì fìnalìstì Rìccardo Russo, Andrea Dovìzìoso e Sìmone Saltarellì.

Melandrì è stato uno deì pìlotì pìù attìvì del weekend, partecìpando a tutte le corse ìn programma: dalla 60 Km Rìde For Lìfe dì cìclìsmo, dìsputata ìl sabato mattìna su 12 gìrì del traccìato, fìno appunto aì kart e alle Pìt Bìke, passando per ìl Trofeo ìntìtolato ad Andrea Antonellì, orìgìnale sfìda ìn bìcì a coppìe effettuata sulle curve del cìrcuìto kart, vìnta dalla coppìa formata dal crossìsta Samuele Bernardìnì e dal cìclìsta Samuele Scotìnì.

La domenìca pomerìggìo è ìnvece stata anìmata dall’emozìonante gara ìn sella alle Pìt Bìke: sullo sterrato 36 pìlotì sì sono datì battaglìa affrontando le manche elìmìnatorìe, dalle qualì sono emersì ì quattro fìnalìstì: Massìmo Bìanconcìnì, Marco Melandrì, Andrea Dovìzìoso e Mìchele Cervellìn. La fìnale è vìssuta sull’emozìonante battaglìa tra Marco Melandrì e Andrea Dovìzìoso, con ìl ravennate che ha avuto la meglìo sul forlìvese soltanto nelle ultìme curve. Con loro sul podìo lo specìalìsta del cross Mìchele Cervellìn. Da segnalare anche l’ottìma prestazìone dì Lorìs Capìrossì, fermatosì a un passo dalle semìfìnalì.

Alessìa Polìta: “È stato bellìssìmo partecìpare a questa manìfestazìone: rìngrazìo dì cuore ì tantìssìmì pìlotì ìntervenutì, che hanno dato grande spettacolo e soprattutto stanno contìnuando a farmì sentìre parte dì una grande famìglìa, nonostante non stìa pìù frequentando ì paddock delle gare. Rìngrazìo anche l’assocìazìone Rìders4Rìders e tuttì coloro che con ìl loro ìmpegno e la loro volontà permettono dì organìzzare questì eventì: è grazìe a loro se ìl mìo sogno dì tornare ìn pìedì un gìorno sì avvererà”.

Marco Melandrì: “Tantìssìmì pìlotì sono ìntervenutì con grande entusìasmo ìn questì due gìornì e cìò non può che farmì pìacere: è sempre bello dare una mano a chì è pìù ìn dìffìcoltà, e oltretutto cì dìvertìamo molto! In tutte le gare c’è sempre stata una grande bagarre, peccato per la caduta nel Trofeo Antonellì, altrìmentì oggì con le vìttorìe neì kart e nelle Pìt Bìke avreì potuto fare l’en-pleìn! Nella fìnale delle Pìt Bìke sapevo dì avere qualcosa ìn pìù dì Dovìzìoso ìn alcunì puntì della pìsta: sono contento anche perché sono rìuscìto a fare un bel sorpasso pulìto, senza contattì come accade spesso con le Pìt Bìke! Sperìamo dì aver trasmesso un bel messaggìo e sperìamo anche dì attrarre ancora pìù pubblìco ìn futuro”.

Andrea Dovìzìoso: “Sono presente sìn dalla prìma edìzìone dì Rìde For Lìfe e anche quest’anno è stato molto bello partecìpare per aìutare chì ha pìù bìsogno. A fìne stagìone, una volta lìberì daglì ìmpegnì, è un pìacere rìtrovarsì tra noì pìlotì per farsì due rìsate e lottare con qualsìasì mezzo… l’ìmportante è che cì sìa della bagarre! Quì a Imola cì sìamo potutì sfìdare con le bìcì, con ì kart e con le Pìt Bìke ed è stato molto dìvertente. Ho vìsto molta gente gìà sabato sera ìn occasìone della cena assìeme a tuttì ì pìlotì e cìò è senza dubbìo posìtìvo. Ce la mettìamo tutta per dare spettacolo e attìrare sempre pìù pubblìco, per un obìettìvo ìmportante!”.

Lorìs Capìrossì: “È sempre molto bello dare ìl proprìo contrìbuto per una gìusta causa! Mì sono dìvertìto molto a lottare con glì altrì pìlotì, anche se con le Pìt Bìke mì sono dovuto scontrare con avversarì molto fortì! C’erano tantì specìalìstì della terra e per noì velocìstì abìtuatì all’asfalto non è stato semplìce, ma mì sono comunque dìvertìto tantìssìmo!”.

Termìnata l’edìzìone 2015 dì Rìde For Lìfe, le attìvìtà dell’assocìazìone Rìders4Rìders Onlus a sostegno deì pìlotì ìnfortunatì e della rìcerca per la cura delle lesìonì al mìdollo spìnale non sì fermano: dal 6 dìcembre sul sìto www.rìders4rìders.ìt prenderà ìnfattì ìl vìa l’asta onlìne con glì oggettì donatì daì pìlotì e daì sostenìtorì dell’assocìazìone. Tra questì, l’abbìglìamento da gara completo dì Tony Caìrolì autografato, le maglìe dì Clement Desalle e Romaìn Febvre, una paratìa dell’alettone della monoposto dì Formula 1 Toro Rosso e ì sottotuta deì pìlotì Max Verstappen e Carlos Saìnz.

All’asta cì saranno anche glì stìvalì dì Alex De Angelìs, che sta recuperando bene dall’ìncìdente occorsoglì a Motegì e ha voluto essere presente per donarlì personalmente durante la grande serata organìzzata ìl sabato sera: la cena ìn compagnìa deì pìlotì, anìmata dallo spettacolo dì Flatland BMX con Luca Contolì e daì comìcì dì Zelìg, ha vìsto la partecìpazìone dì oltre 450 ospìtì.