Ruote da Sogno rende omaggio ai 110 anni di Alfa Romeo


Ruote da sogno, start-up fondata nel 2015 con sede a Reggio Emilia e oggi partner della FMI, vanta un’area espositiva con oltre 400 moto d’epoca e un centinaio di auto classiche. Come la FMI, fa parte dell’Associazione Motor Valley e in questo periodo rende omaggio ai 110 anni di Alfa Romeo, un marchio a cui si sono ispirati alcuni designer per realizzare esemplari unici di moto.

Ruote da Sogno rende omaggio ai 110 anni di Alfa Romeo, con uno speciale allestimento del suo prestigioso showroom, per celebrare questo grande evento che per gli appassionati della Casa del Biscione riveste una portata planetaria.

Per onorare questo traguardo di longevità, Ruote da Sogno espone a Reggio Emilia una selezione di dodici Alfa Romeo storiche di varie epoche, modelli che hanno fatto sognare molte generazioni di appassionati e collezionisti. In questo tecnologico e suggestivo showroom, a far da backstage alle magnifiche auto della Casa di Arese, saranno filmati e immagini della storia dell’Alfa Romeo che scorrono su un gigantesco ledwall ad alta risoluzione oltre che sulle pareti della sala principale, grazie alla tecnologia mapping che rende unica per i visitatori questa esperienza immersiva e sensoriale.

Grazie a questo allestimento di grande impatto emotivo, Ruote da Sogno intende onorare l’opera dell’ingegno degli uomini dell’Alfa Romeo che, nel corso degli ultimi decenni, hanno esaltato la mirabile competenza di un marchio che ha prodotto nella sua storia auto indimenticabili che possono essere considerate di diritto, patrimonio del collezionismo mondiale.

E’ in questa originale cornice di rievocazione storica, fortemente voluta dal team commerciale di Ruote da Sogno, che spiccano una prestigiosa AR 1990 C Super Sprint del 1956, in condizioni impeccabili e certificata ASI e FIVA ed una cattivissima AR Giulia Sprint GTA Corsa del 1965, che turberebbe i sogni degli alfisti più corsaioli. Fanno bella mostra di sé anche una grintosa Montreal 2600 del 1972, carrozzata Bertone, pronta per mordere ancora l’asfalto, ed una elegante Giulia Spider 1600 del 1962 perfettamente restaurata.

La mostra, visitabile a Reggio Emilia su appuntamento fino al 6 luglio, rievoca con passione ed un tocco di originalità, la storia recente di una delle marche più iconiche del panorama motoristico mondiale.