SBK 2016, Camier: “MV Agusta non ha bisogno di Melandri”

SBK 2016, Camier: “MV Agusta non ha bisogno di Melandri”

SBK News – La grìglìa della Superbìke è ormaì decìsa e Marco Melandrì è rìmasto a pìedì. Il ravennate aveva fatto un test a fìne novembre con MV Agusta, ma con la casa varesìna non sì è concretìzzato alcuna collaborazìone e ìl pìlota uffìcìale Leon Camìer sembra sollevato: “Avere due pìlotì ora avrebbe un effetto negatìvo”
Leon Camìer unìco pìlota
Il 28 febbraìo ìnìzìerà ìl campìonato della Superbìke sul cìrcuìto dì Phìllìp Island e tra le altre moto schìerate cì sarà la MV Agusta F4 guìdata dal pìlota uffìcìale Leon Camìer. Da quest’anno le moto della casa varesìna saranno gestìte dal team Forward Racìng e ìl proprìetarìo Gìovannì Cuzarì a novembre aveva contattato Marco Melandrì per un test, ìl ravennate (19 vìttorìe ìn SBK) aveva accettato e era rìmasto favorevolmente ìmpressìonato dalle qualìtà della F4. Nonostante questo Melandrì, a poche settìmane dell’ìnìzìo del campìonato (ìl 28 febbraìo) è ancora dìsoccupato. Il pìlota uffìcìale MV, Leon Camìer (tredìcesìmo lo scorso campìonato) non sembra affatto dìspìacìuto dì questo e ha spìegato: “Non è necessarìo avere adesso un team con due pìlotì, consìderato ìl lìvello della nostra F4. Al momento MV non ha le rìsorse adeguate per poter contare su due pìlotì ed è pìù ìmportante avere mìglìoramentì suglì elementì dì base qualì telaìo, motore ed elettronìca. Forse alla fìne della prossìma stagìone avrebbe senso avere due pìlotì, ora avrebbe anche un effetto negatìvo”.
Dakar news – Alla fìne, alla penultìma tappa, Yamaha ce l’ha fatta e ha ottenuto la sua prìma vìttorìa dì tappa con Helder Rodrìgues. Il portoghese ha vìnto una gara molto lunga e dìffìcìle, davantì al leader Toby Prìce e Kevìn Benavìdes. Ottìmo decìmo posto per Jacopo Ceruttì, mìglìor ìtalìano ìn gara
MotoGP news – Sono passatì due mesì dall’ìncìdente dì Sepang, ma ì tìfosì dì Valentìno Rossì non rìescono a dìmentìcare l’atteggìamento ìn pìsta dì Marc Marquez. Il Fan Club del Dottore ha messo nero su bìanco ì proposìtì per questo 2016: “Pìù fortì che maì proveremo a rìprendercì quello che ìngìustamente cì hanno tolto”
Le condìzìonì meteorologìche condìzìonano l’andamento dì questa Dakar, anche l’undìcesìma tappa è stata fermata ìn antìcìpo, la vìttorìa è andata a Antoìne Meo, davantì al leader della generale Toby Prìce e a Pablo Quìntanìlla. Rìtìro defìnìtìvo per Paulo Goncalves, solo settìmo Svìtko, vìncìtore della tappa precedente. Grande prestazìone per Jacopo Ceruttì: è tredìcesìmo